Incendiato uliveto del sindaco: «Mai ricevuto minacce». Ma si sospetta il dolo

Giovedì 9 Luglio 2020 di Nazareno DINOI
L'uliveto bruciato
Un uliveto di dieci ettari in agro di Manduria, località «Trecento tomoli», di proprietà del sindaco di Erchie, Giuseppe Margheriti, è andato quasi del tutto distrutto da un incendio scoppiato nella giornata di ieri e alimentato per tutta la notte.

Secondo il primo cittadino, il cui terreno interessato dal fuoco è compreso in una sua più vasta proprietà con annessa masseria, le forze dell’ordine e i vigili del fuoco che hanno lavorato sino all’alba di oggi sospetterebbero il dolo.

«Hanno approfittato del vento che soffiava da tramontana sapendo che le fiamme avrebbero attraversato tutto il mio uliveto», ha dichiarato il primo cittadino che nega di aver ricevuto minacce di alcuni genere. Le colture di ulivi secolari non erano assicurate.  Ultimo aggiornamento: 14:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA