Covid, terzo decesso nella residenza per anziani. E a Polignano scatta l'obbligo di mascherina: ecco i focolai che allarmano

Domenica 13 Settembre 2020 di Vincenzo DAMIANI
Mascherine da indossare sempre quando si è fuori casa, anche negli spazi all'aperto. Chiusura di tutti i locali entro mezzanotte e mezza e obbligo di quarantena non solo per chi è risultato positivo ma anche per chi è in attesa dell'esito del tampone. Dopo Grottaglie, anche a Polignano a Mare il sindaco Domenico Vitto ha deciso di disporre, con ordinanza, delle restrizioni per impedire che il focolaio di Coronavirus che si è generato all'interno dell'azienda ortofrutticola Sop continui a espandersi in città.

Il numero dei positivi, infatti, è salito ancora: sono stati individuati altri 11 casi ma il bilancio riguarda i tamponi processati sino a venerdì mattina, mancano all'appello quelli eseguiti venerdì pomeriggio e sabato. Complessivamente i casi collegati al focolaio Sop sono 119 (dato provvisorio), di cui 52 sono residenti a Polignano. Ci sono anche contagiati per i quali è stato necessario il ricovero in ospedale, sottolinea Vitto: A loro - dice il sindaco - va la nostra vicinanza, tenete duro e presto questo incubo finirà. Il sindaco di Polignano ricorda che bisogna rispettare il periodo di quarantena e le regole anti Covid. Eventuali comportamenti a rischio saranno puntualmente denunciati alle autorità competenti, annuncia Vitto. Infine, un appello rivolto ad alcuni politici dei paesi limitrofi: siete davvero i benvenuti nel nostro paese per fare una campagna elettorale con la massima libertà - conclude il sindaco - ma vi chiedo rispetto per questa situazione e rispetto per Polignano. Ieri, a Grottaglie, nel campus Campitelli sono stati effettuati 260 tamponi a coloro che hanno prestato attività lavorativa negli ultimi 14 giorni nell'azienda ortofrutticola polignanese e ai loro contatti stretti, tra parenti e amici. I risultati si conosceranno oggi, nei giorni scorsi erano risultati positivi 9 lavoratori dell'azienda agricola residenti a Grottaglie. I test sono stati eseguiti dal personale del Dipartimento di prevenzione dell'Asl con la collaborazione di Protezione civile, Croce rossa e Centro operativo comunale. A livello precauzionale e con lo scopo di prevenire il possibile circolo dei contagi, il sindaco Ciro D'Alò ha emesso un'ordinanza sindacale nella quale vengono bloccate o limitate alcune attività sino a oggi.

LEGGI ANCHE Dal focolaio di Polignano ai due morti nella Rsa: il Covid torna a far paura

​Il focolaio legato all'azienda Sop in questo momento è quello che preoccupa di più in Puglia, ma resta alta l'allerta anche sulle Residenze sanitarie: ieri è salito a tre il numero di pazienti deceduti ospiti della Rsa Villa Genusia di Ginosa Marina. Nella Residenza sanitaria sono una quarantina i casi di contagio, tra dipendenti e pazienti. La terza vittima è una paziente di 95 anni che era stata ricoverata nel reparto Malattie infettive dell'ospedale Moscati di Taranto. A comunicare il suo decesso sono stati i parenti della donna. Nei giorni scorsi erano deceduti anche una 86enne e un 93enne.

Gli ospiti con sintomatologia erano già stati trasferiti all'ospedale Moscati, il focolaio nella Rsa era emerso dopo che una paziente di 80 anni era stata portata al Moscati per accertamenti e si era scoperto dal tampone eseguito per prassi che risultava positiva al Coronavirus. In seguito, il dipartimento di Prevenzione dell'Asl ionica aveva provveduto ad effettuare tamponi anche agli altri pazienti e ai dipendenti della struttura sanitaria. Intanto, ieri in Puglia è tornata a salire leggermente la curva dei contagi da Covid-19: sono stati 83 i casi rilevati nel bollettino regionale rispetto ai 76 di sabato, in presenza di una decisa diminuzione del numero dei test, 2.955 contro i 3.764 di sabato. Degli 83 nuovi casi positivi, 56 riguardano la provincia di Bari, 3 la Bat, 2 la provincia di Brindisi, 14 la provincia di Foggia, 6 la provincia di Lecce, 3 la provincia di Taranto. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 349.719 test. Sono 4.201 i pazienti guariti (+ 3 rispetto a sabato scorso) e 1.678 i casi attualmente positivi (+79), dei quali 204 ricoverati (+7) e 1474 a domicilio (+72). Degli attualmente positivi lo 0,5% si trova ricoverato in terapia intensiva e l'11,6% negli altri reparti. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 6.449.
  Ultimo aggiornamento: 14 Settembre, 14:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA