Ferragosto sicuro: scattano i controlli a Taranto e provincia

Un posto di blocco della polizia
Un posto di blocco della polizia
3 Minuti di Lettura
Domenica 14 Agosto 2022, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 08:50

Decine di poliziotti, carabinieri, finanzieri, militari della Capitaneria di Porto e vigili urbani in strada, sul litorale, ma anche in mare per garantire il “ferragosto sicuro” in provincia di Taranto. L’appuntamento, dopo gli anni difficili, dovuti alle restrizioni per il Covid, tornerà ad essere festeggiato in modo tradizionale. Quindi con appuntamenti sulla spiaggia per attendere lo scoccare della mezzanotte, feste in discoteca, ma anche con i presumibili e temuti eccessi.

La riunione


Proprio per questo, mercoledì in Prefettura si è tenuta una riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, con al centro la pianificazione dei controlli sul territorio per “sorvegliare” il lungo week end di mezza estate. A coordinare il tavolo a Palazzo del Governo è stata il vicario del prefetto Rosa Maria Padovano, al cui fianco hanno preso posto tutti i responsabili delle forze dell’ordine della provincia jonica. 
Nel confronto da un lato si è puntata l’attenzione sulle zone ritenute più “sensibili” della città e dei Comuni e dall’altro sulla gestione del contingente di uomini e donne che materialmente sorveglieranno le giornate di ferragosto. A coordinare i servizi sarà la questura diretta dal questore Massimo Gambino. 
In azione, come si diceva, scenderà una task force interforze che sarà integrata, in ogni Comune, dagli agenti della Polizia Locale.

Le dichiarazioni


«Queste festività di Ferragosto, forse più degli ultimi anni - spiega il questore Massimo Gambino - prevedono un notevole flusso di persone che si dirigono verso le mete turistiche della nostra provincia, oltre al prevedibile affollamento delle spiagge. Così, come anche emerso in sede di Comitato provinciale per l’ordine e la Sicurezza Pubblica tenutosi in prefettura nei giorni scorsi, verranno intensificati i servizi preventivi di controllo sopratutto sul litorale jonico ad opera della Polizia di Stato, assieme alle altre Forze di Polizia, anche locali, con il contributo delle Specialità e della Guardia Costiera. Allo stesso modo, continuano in questi giorni i servizi del progetto “Leonida” che in questi mesi estivi ha già portato moltissimi risultati». Occhi puntati, quindi, sulle spiagge e sulla litoranea salentina, oltre che sulle zone di Castellaneta e Ginosa Marina. 
In mare, invece, si muoveranno le motovedette della Capitaneria di Porto e i natanti della Polizia con agenti anche a bordo di acquascooter.
Un servizio specifico, per quanto riguarda il capoluogo, sarà predisposto dalla Polizia Locale, per la zona di viale del Tramonto con l’obiettivo di combattere il malcostume delle tendopoli e dei bivacchi. Nella zona di San Vito, in accordo con le disposizioni del questore Gambino, le pattuglie dei vigili saranno presenti secondo un calendario di servizio che ha preso il via ieri. Oggi la zona sarà presidiata da tre pattuglie sul primo turno e da due sul secondo e terzo turno.
«Non faremo sconti ai trasgressori. Bivacchi, sosta selvaggia, circolazione interdetta saranno puniti severamente» - ha detto l’assessore Cosimo Ciraci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA