Ex Ilva: incendio a nastro trasportatore, nessun ferito

Ex Ilva: incendio a nastro trasportatore, nessun ferito
2 Minuti di Lettura
Sabato 30 Luglio 2022, 10:33 - Ultimo aggiornamento: 10:43

Un incendio è divampato questa mattina all’ex Ilva di Taranto, ora Acciaierie d’Italia, e si è sollevata un’ampia colonna di fumo nero visibile da molte parti della città. Non ci sono feriti.

A prendere fuoco, spiegano fonti sindacali, è stato il nastro trasportatore che dal quarto sporgente portuale trasferisce i minerali e le materie prime per la produzione dell’acciaio all’interno dello stabilimento, nei parchi minerali. “I nastri trasportatori sono soggetti a questi episodi - spiega Gennaro Oliva, coordinatore di fabbrica Uilm -. I rulli sono in movimento continuo, ci sono molte parti in gomma, ed é evidente che se l’impianto non viene sottoposto a manutenzione, come purtroppo sta accadendo da tempo in tutto il siderurgico, l’attrito, l’usura e il surriscaldamento, possono provocare prima o poi un incendio. Essendo poi presente molta gomma, si crea anche molto fumo”. Sul posto per domare le fiamme sono i Vigili del Fuoco del siderurgico.

Le fiamme questa mattina

“Alle 8.40 si è verificato un piccolo incendio ad uno dei nastri trasportatori che portano il minerale dal porto ai parchi, senza danni a persone o cose. Il nastro, come tutti nello stabilimento, è coperto. L’evento è stato risolto in pochi minuti di intervento”.

Lo dichiarano fonti vicine all’azienda Acciaierie d’Italia, ex Ilva, in merito a quanto accaduto questa mattina nello stabilimento di Taranto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA