Ex Ilva, cade rotolo lamiera: sfiorata tragedia. Fim chiede incontro a Mittal

Ex Ilva, cade rotolo lamiera: sfiorata tragedia. Fim chiede incontro a Mittal
Il cedimento delle funi della gru dello stabilimento siderurgico ArcelorMittal che stava movimentando uno dei coils d’acciaio ha deviato pericolosamente la posizione e ha fatto cadere un pesante rotolo di lamiera che avrebbe potuto travolgere un operaio: lo denuncia il sindacato Usb che precisa che l’incidente è avvenuto nella tarda serata di ieri, alle 23.45, nel reparto FNA2 (Finitura Nastri).

«L'episodio - sottolinea il coordinatore provinciale Francesco Rizzo - solo per un puro caso non ha causato un grave infortunio. In quel momento, per fortuna, non era presente personale in zona. Torniamo a ribadire e a denunciare una costante ed incombente situazione di assenza di sicurezza che continua a peggiorare in ogni reparto». Secondo il sindacalista "con la gestione ArcelorMittal non si registra alcun cambiamento in positivo in merito alla sicurezza dei lavoratori sugli impianti».

In riferimento all’incidente verificatosi ieri sera nel reparto Finitura nastri (Fna2) dello stabilimento siderurgico di Taranto, dove a causa della rottura delle funi di una gru è caduto un rotolo di lamiera d’acciaio (coils) senza conseguenze per i lavoratori, la Fim Cisl di Taranto ha chiesto un incontro urgente all’ufficio relazioni industriali di ArcelorMittal per chiarire le cause. 
«Per fortuna - afferma il segretario generale aggiunto della Fim Cisl Taranto, Biagio Prisciano - in quel momento non vi erano lavoratori. Tra l’altro abbiamo segnalato anche tramite comunicazioni precedenti che nel reparto in oggetto ultimamente si erano verificati simili eventi». «I nostri Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza - conclude - si sono recati sul posto, hanno effettuato le opportune verifiche chiedendo di adottare tutte le contromisure e le dovute operazioni di sicurezza previste dalla legge».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 9 Aprile 2019 - Ultimo aggiornamento: 19:49