Elezioni comunali a Taranto, Filograna si ritira da candidato sindaco e appoggia Melucci

Giovedì 5 Maggio 2022

Scende a quattro il numero di candidature a sindaco per le elezioni comunali del 12 giugno a Taranto. Questa mattina il senatore Eugenio Filograna, leader del movimento «Autonomi e partite Iva», ha annunciato il ritiro della sua candidatura a primo cittadino e il sostegno alla coalizione di centrosinistra «Ecosistema Taranto 2022» che appoggia il sindaco uscente Rinaldo Melucci.

Filograna ha spiegato che presenterà comunque una lista a supporto di Melucci perchè «il nostro obiettivo - ha sostenuto - è il simbolo. Non esistono più centro, destra e sinistra ma l'uomo in cui credere e noi siamo nati per cambiare le regole del gioco della politica. Ho avuto un bel confronto col candidato sindaco, che prima non conoscevo, ho scoperto che è un autonomo e partita Iva, è uno dei nostri sostanzialmente, e quindi il mio significato é stato quello, cioè quali programmi ci potessero essere andando coesi sulle nostre iniziative».

Melucci: convergenze sul programma

All'incontro con i giornalisti convocato da Filograna c'era anche il candidato sindaco Melucci, il quale ha confermato di aver trovato «grandi convergenze sul programma. Noi - ha aggiunto - cerchiamo di lavorare sulla forza dei contenuti e di quello che abbiamo fatto e dimostrato alla guida della città». Gli altri candidati sindaco sono Walter Musillo per la coalizione «La Grande Alleanza per Taranto» (sostenuta dai partiti di centro destra, liste civiche e pezzi di centrosinistra), Massimo Battista per lo schieramento «Una città per cambiare Taranto (lavoratore di Ilva in As, consigliere comunale uscente ex M5S e poi indipendente) e il giornalista Luigi Abbate per la lista «Taranto senza Ilva».

Ultimo aggiornamento: 17:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA