“Contattami, cerco te”, bufera sul manifesto elettorale della candidata: «Offesa alle donne»

Domenica 12 Luglio 2020 di Paola COLACI
Un messaggio senza fronzoli: «Cerco te! Se hai voglia di cambiare contattami...» E a corredo una foto in cui sfoggia un sorriso smagliante, l'indice puntato, ma sopratutto, il décolleté in bella vista. Peccato, però, che la trovata elettorale di Caterina Zilio, candidata al Consiglio comunale di Laterza per il movimento Puglia Popolare, ai più non sia piaciuta.

Soprattutto alle donne che, in rete e sui social, ora la accusano di «offesa al genere femminile» e di aver contribuito a divulgare un messaggio tanto ambiguo quanto sessista. «Avrebbe fatto meglio a puntare su altre competenze» tuona un utente su Facebook. «È il manifesto dello scandalo e dell'ipocrisia maschia» rilancia un'altra utente. E tira in ballo Massimo Stellato, presidente del movimento civico e centrista che in Puglia fa riferimento al coordinatore Massimo Cassano.

Lo stesso Stellato che nelle scorse ore, nel tentativo di arginare la valanga di polemiche sui social, si è affrettato a chiarire attraverso una nota: «Facciamo chiarezza per Caterina Zilio. Premetto che non è candidata alle elezioni regionali in Puglia e che questa è la prima volta che ricopre un ruolo politico». Poi  tentativo di difesa d'ufficio della candidata al Consiglio comunale da parte del segretario provinciale di Puglia Popolare: «Si tratta di una persona secondo me politicamente inesperta – ha minimizzato Stellato - che ha peccato di ingenuità scegliendo una foto poco opportuna». Ma tant'è. Da ieri ormai il "santino sexy" della Zilio continua a rimbalzare in rete e sulle chat private. E l'onda dell'indignazione sembra destinata a crescere. Ultimo aggiornamento: 18:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA