Crociere, Msc annuncia: a Taranto anche nel 2023 con Divina

Venerdì 29 Aprile 2022 di Nicola SAMMALI

A solcare il mare di Taranto dal prossimo anno ci sarà anche la Msc Divina. La nave da crociera approderà per la prima volta nell’estate del 2023, confermando Taranto tra le oltre 140 destinazioni Msc in tutto il mondo. 

La conferma

L’itinerario nel Mediterraneo che comprende Taranto toccherà Siracusa e Civitavecchia, poi Santorini e Mykonos in Grecia. «Msc conferma per il 2023, grazie al nostro impegno Taranto è una destinazione turistica», ha commentato il candidato sindaco Rinaldo Melucci. «La nostra vocazione all’accoglienza, sostenuta dall’impegno che abbiamo offerto come amministratori e imprenditori privati, si sta concretizzando: Taranto è diventata una destinazione turistica a tutti gli effetti. Lo dobbiamo anche alla sintonia che in questi anni abbiamo costruito con l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio – Porto di Taranto guidata da Sergio Prete. Per questo la notizia della firma di un accordo di cooperazione triennale tra l’authority e Pugliapromozione non può che trovarci entusiasti. Un accordo che conferma gli investimenti della Regione per lo sviluppo turistico della nostra città, un accordo che punta al potenziamento dell’accoglienza e alla valorizzazione della Puglia come destinazione turistica e meta di viaggio, avendo lo scalo portuale come riferimento», si legge nella nota dell’ex primo cittadino. 

Crociere, a Monopoli ecco la Azamara Pursuit: 442 turisti in giro per la città

L'obiettivo

L’obiettivo dell’accordo triennale, di cui abbiamo dato notizia nei giorni scorsi, è infatti quello di avviare un’azione coordinata tra le amministrazioni per l’attuazione di attività di promozione congiunta che puntano ad accrescere la brand identity regionale e integrare la customer experience dei viaggiatori che transitano nel porto di Taranto.


Quest’anno nel porto ionico sono attesi 54 approdi di 9 compagnie per un totale di oltre 174mila passeggeri. Nel 2021 Taranto è stata tra le prime 10 destinazioni croceristiche italiane e tra le prime 20 in Europa, con più di 80mila passeggeri: le presenze straniere sono aumentate del 97 per cento, mentre quelle italiane di quasi il 40 per cento. Numeri rilevanti, destinati a crescere. 
Melucci guarda al futuro dell’accoglienza turistica, come previsto dal Piano strategico del turismo Puglia365: «Molto presto il terminal portuale Falanto sarà terminato e potremo offrire ai passeggeri in transito un servizio ancor più efficiente, li accoglieremo in città grazie al lavoro delle nostre guide turistiche professionali, mostreremo loro le bellezze della nostra storia e della nostra natura. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza la precisa volontà di cambiare il destino di Taranto, che abbiamo espresso in questi anni e che esprimeremo ancora».


La stagione delle crociere è ripresa il 27 marzo con l’arrivo della nave Artania dell’armatore tedesco Phoenix Reisen (la società terminalista Taranto Cruise Port ha riattivato i necessari servizi relativi all’accoglienza dei passeggeri in transito. Dei 558 crocieristi, per la maggioranza di nazionalità tedesca, ben 250 hanno raggiunto diverse destinazioni sul territorio con i tour organizzati dalla compagnia. Per gli altri ospiti a bordo della Artania è stato possibile effettuare escursioni in modalità libera e vivere appieno l’esperienza di viaggio nella destinazione Taranto, usufruendo del servizio shuttle), e proseguirà fino al 9 novembre con l’ultimo scalo della Msc Splendida (dal 6 aprile ne sono previsti più di 30). 
Oltre alla Phoenix Reisen e alla Msc, arriveranno a Taranto anche Marella Cruises, Tui, Celebrity Cruises, P&O Cruises, Road Scholar, Sea Cloud e Noble Caledonia. E con il recente upgrade infrastrutturale della banchina di Levante, il porto di Taranto sarà in grado di accogliere due grandi navi in contemporanea al molo San Cataldo.

Ultimo aggiornamento: 11:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA