Ventilatori polmonari nel Salento. E a Taranto e Brindisi arrivano migliaia di mascherine donate dai commercianti cinesi

Lunedì 16 Marzo 2020
Tre nuovi apparecchi di ventilazione polmonare per l'ospedale di Lecce: il Gruppo aziendale “Morelli” ha deciso di sostenere così la lotta al Coronavirus. "In un momento di grande criticità", sottolineano dal gruppo, "abbiamo voluto manifestare concretamente la nostra solidarietà alla sanità pubblica". Il Gruppo - titolare dell’impresa Armafer srl che ha sede legale a Lecce e una filiale a Campobasso e dell’Hotel Centrum Palace nel capoluogo molisano - ha deciso, infatti, di donare al Vito Fazzi di Lecce e all’Antonio Cardarelli di Campobasso sei apparecchi - tre per ogni struttura - di ventilazione polmonare per far fronte alle impellenti necessità del momento e per sostenere concretamente il lavoro dei medici e del personale sanitario. "Abbiamo voluto prendere una iniziativa del genere non certo per una esigenza di visibilità che non appartiene al nostro Gruppo ma solo per dare un concreto e immediato supporto a chi, per la salute di tutti i molisani e i pugliesi, sta combattendo questa lotta contro un virus che ha messo in ginocchio l’intero Paese coinvolgendo l'Europa e il resto del mondo", sottolineano dal Gruppo.

A TARANTO 4MILA MASCHERINE DONATE DA UN COMMERCIANTE CONESE ALL'AMMINISTRAZIONE
Un gesto estremamente gradito in una fase tanto critica. Un commerciante cinese, che da anni opera a Taranto, ha donato all’amministrazione Melucci 4mila mascherine chirurgiche. Le mascherine sono state distribuite a donne e uomini impegnati nell'affrontare questo particolare momento, un dono che arriva da chi conosce bene il peso di questa emergenza, ma soprattutto da chi ha eletto a seconda casa il nostro territorio. “È con questa frase – ha spiegato l’assessore Gianni Cataldino – che gli amici di Happy Shopping hanno testimoniato come sia possibile essere parte attiva di una comunità, pur avendo storie e origini differenti. La grande lezione di questi giorni è proprio in azioni del genere: un ritrovato senso di appartenenza che supera qualsiasi differenza”.

A FASANO LA SOLIDARIETA' DEL MALL CINESE ALLA COMUNITA'
A Fasano i responsabili del Beijing Shopping Fasano, di nazionalità cinese, avevano pensato di donare centinaia di mascherine ai cittadini fasanesi. Inizialmente volevano farlo nella loro attività ma su consiglio del sindaco Francesco Zaccaria, per evitare assembramenti, hanno optato per consegnarle, ieri pomeriggio, al Centro Operativo Comunale. Il gesto è di grande solidarietà e umanità. Sui canali social c’è stato un avvicendarsi di ringraziamenti. «In seguito alla giusta osservanza del sindaco, per evitare assembramenti abbiamo affidato le 1800 mascherine al Centro Operativo Comunale, il quale provvederà alla distribuzione del materiale a chi in questo momento ne ha più bisogno – hanno dichiarato i proprietari del negozio cinese -. Si ringrazia il sindaco Francesco Zaccaria per la celere collaborazione e risoluzione. É per noi un grande orgoglio poter contribuire a contrastare quest’emergenza».
  Ultimo aggiornamento: 21:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA