Ex Ilva, dal Tar Lazio stop alla batteria 12 della cokeria di Taranto: udienza di merito a novembre

Mercoledì 21 Luglio 2021

Acciaierie d'Italia dovrà fermare la batteria 12 entro fine agosto ma parallelamente il ministero della Transizione ecologica ha l'obbligo di valutare l'istanza aziendale sul riesame dei tempi. Questa la sintesi della decisione dei giudici amministrativi: il Tar del Lazio ha parzialmente accolto il ricorso di Acciaierie d’Italia, ex Ilva, sulla batteria 12 della cokeria disponendo che il ministero della Transizione ecologica concluda il riesame dell’istanza aziendale ma parallelamente ha obbligato il gestore, cioè l’azienda, a proseguire la messa fuori produzione della batteria 12. Il ministro Roberto Cingolani aveva disposto lo stop dal 1° luglio della batteria perché Acciaierie d’Italia non ha ultimato i lavori di messa a norma entro il 30 giugno scorso. Il Tar Lazio si è espresso con una ordinanza. Udienza di merito il 24 novembre.

La ricostruzione

Nell’udienza di ieri, i legali di Acciaierie d’Italia, esibendo una relazione Ispra, hanno infatti dichiarato che per fermare la batteria servono 60 giorni e non i 10 disposti da Cingolani. Per queste ragioni, perciò, il Tar pur respingendo la domanda di Acciaierie d’Italia e confermando “l’obbligo per il gestore di proseguire la messa fuori produzione della batteria nr. 12”, ha previsto l’obbligo per il ministero della Transizione ecologica “di concludere il riesame dell’istanza della parte ricorrente”.

Per il Tar Lazio, “è comunque necessario - a tutela delle preminenti ragioni di protezione dell’ambiente, della salute umana e della sicurezza dell’impianto – che l’autorità resistente provveda sollecitamente alla conclusione del procedimento di riesame pendente, alla luce di quanto risulta agli atti di causa (circa i rischi di impatti negativi sull’impianto di trattamento delle acque reflue, per effetto della chiusura accelerata nei termini di dieci giorni originariamente fissato) e riscontrato dall’Ispra”.

Nel frattempo, in attesa del riesame “e fatto salvo ogni provvedimento dell’autorità, le parti continueranno ad operare per la messa fuori produzione della batteria 12 secondo la tempistica e la metodologia riscontrata con Ispra entro il termine del 31.08.2021”. Il caso batteria 12 non è però chiuso. Tar Lazio per ora si è espresso con una ordinanza, il giudizio di merito sarà invece il 24 novembre prossimo.

Ultimo aggiornamento: 18:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA