Unicef per i piccoli più sfortunati: donate bambole e giochi ai bambini del reparto dedicato a Nadia Toffa

Martedì 6 Aprile 2021

Si chiamano Pigotte, sono bambole di pezza fatte a mano simbolo della solidarietà e dell'aiuto per i bambini. In occasione della Pasqua, grazie a un'iniziativa dell'Unicef, i piccoli pazienti in cura nel reparto di Oncoematologia Pediatrica «Nadia Toffa» dell'ospedale SS. Annunziata di Taranto hanno ricevuto in dono dei giochi, in particolare le Pigotte e le Trottoline. La Pigotta è diventata il simbolo dell’Unicef e dei volontari. Dal suo avvio, l’iniziativa Adotta una Pigotta ha permesso di salvare oltre un milione e mezzo di bambini.

 

Un regalo per i più piccoli

 

«Sono molto grato al Comitato Provinciale per Unicef Fondazione Onlus di Taranto - ha sottolineato il primario Valerio Cecinati - per questa generosa donazione. Grazie ai giochi ricevuti i bambini hanno potuto affrontare con maggiore gioia e serenità questi giorni di festa in reparto». I giochi sono stati consegnati dal presidente del Comitato Provinciale per Unicef, Anna Rano, e dalla presidente dell'associazione Simba, Deborah Cinquepalmi.

«Le Pigotte - è detto in una nota dell'Asl - sono bambole speciali, uniche, diverse da tutte le altre nel loro compito importante di raggiungere ogni bambino in pericolo, ovunque si trovi, portando assistenza, anche psicologica. Insieme alle Trottoline sono realizzate a mano con fantasia e creatività. Questa nuova donazione ha restituito magicamente un senso di spensieratezza, suscitando sorrisi, gioia e una naturale condivisione e partecipazione da parte di tutti i bambini ricoverati».

Ultimo aggiornamento: 17:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA