Avorio vietato venduto sul web: pizzicato un tarantino

Avorio vietato venduto sul web: pizzicato un tarantino
Gli uomini del CITES dei Carabinieri di Bari, nell’ambito dell’attività di controllo sull’intero territorio regionale attraverso indagini sui siti web che permettono la pubblicazione di inserzioni di vendita gratuite, hanno constatato la presenza di annunci relativi alla tentata vendita di manufatti in avorio di elefante.

Questi, essendo regolamentati da normative nazionali, comunitarie ed internazionali, necessitano di documentazione che ne attesti la legale acquisizione.
Nel corso delle verifiche, fra gli inserzionisti pugliesi, uno della provincia di Taranto è risultato essere sprovvisto della richiesta documentazione che autorizza la detenzione e la vendita di questo tipo di esemplari. Pertanto i militari hanno provveduto al sequestro di ventidue manufatti in avorio posti in vendita, per un valore commerciale di circa diecimila euro, deferendo l’abusivo detentore alla Autorità Giudiziaria di Taranto.



 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 28 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 12:44