Asl Taranto, più di 2mila assunzioni: ecco come saranno distribuite

Asl Taranto, più di 2mila assunzioni: ecco come saranno distribuite
di Nazareno DINOI
3 Minuti di Lettura
Martedì 12 Aprile 2022, 20:52 - Ultimo aggiornamento: 22:14

Vincoli di bilancio permettendo, entro la fine dell’anno il personale sanitario della Asl di Taranto dovrebbe aumentare di circa 2.200 unità, con nuove assunzioni tra medici, infermieri e personale tecnico e amministrativo. Con particolare riguardo, nella ripartizione delle risorse disponibili, alla prevenzione in particolare e alla medicina del territorio più in generale. Settore privilegiato sarà il dipartimento di prevenzione a difesa delle emergenze pandemiche.

I numeri

Rispetto all’attuale platea di tutte le strutture Asl, sia ospedalieri che territoriali, i medici saranno 176 in più, 188 gli infermieri, 19 le ostetriche e un solo operatore socio sanitario oltre ad altri 400 tra personale tecnico, tecnico sanitario e amministrativo. Numeri già noti, formalizzati ora con la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia della delibera di giunta numero 42 che ha approvato il piano triennale del fabbisogno di personale. Con riferimento al personale necessario alle strutture aziendali territoriali, il Dipartimento salute della Regione Puglia per il triennio 2020-2022, ha ritenuto necessario un potenziamento dell’assistenza territoriale in coerenza con le indicazioni del Ministero Salute e con le scelte operate nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza 2021.

Per questo nella stesura del fabbisogno per figure professionali è stato richiesto alla Asl ionica di dettagliare le necessità per unità operative, profilo professionale e, per il personale medico, per discipline di afferenza, attraverso la compilazione di uno specifico format. Ciò consentirà per la prima volta una declinazione analitica non solo del fabbisogno di personale relativo all’assistenza ospedaliera, ma anche all’assistenza territoriale nelle sue articolazioni. Il fabbisogno complessivo del personale appartenente al ruolo amministrativo, sia della dirigenza che del comparto, va espresso nei limiti del rapporto percentuale tra il numero di quelli del ruolo amministrative e il totale di tutto l’organico in servizio per un calcolo non superiore al 12%. 


All’appello, secondo le assegnazioni del piano regionale, alla Asl ionica mancherebbero ancora circa mille unità tra camici bianchi ed altri profili sanitari e tecnici, da assumere sempre con contratti di lavoro di ruolo. Oltre a queste assunzioni a tempo indeterminato, Asl Taranto ha contrattualizzato circa 800 rapporti di lavoro a tempo determinato, tra i quali 67 medici, oltre 500 infermieri e circa 50 oss che dovranno essere assorbiti stabilmente nell’organico senza superare il numero assegnato da piano. Un capitolo a parte meriterà il piano delle assunzioni per il nuovo grande ospedale San Cataldo di Taranto i cui tempi della consegna si stanno allungando. «Per quel che riguarda il redigendo Piano del fabbisogno 2022/2024 – ha già fatto sapere la Asl di Taranto - esso prevedrà un maggior fabbisogno di personale determinato». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA