L'annuncio del presidente della Provincia Gugliotti dopo anni di attesa: Tangenziale Sud, per il primo tratto ci siamo

L'annuncio del presidente della Provincia Gugliotti dopo anni di attesa: Tangenziale Sud, per il primo tratto ci siamo
L'annuncio del presidente della Provincia Gugliotti dopo anni di attesa: Tangenziale Sud, per il primo tratto ci siamo
di Paola CASELLA
4 Minuti di Lettura
Sabato 24 Luglio 2021, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 15:48

La Tangenziale Sud non è più solo un progetto o un cantiere aperto, ma diventa una strada che ogni giorno verrà percorsa da migliaia di veicoli. Ad annunciare l’apertura alla circolazione del suo primo tratto è il presidente della Provincia Giovanni Gugliotti, che l’ha definita come il segno di un nuovo inizio.

Le parole del presidente

«Il primo tratto, come anticipavo qualche mese fa, - afferma - sarebbe stato completato a giugno ed oggi, in effetti, siamo alla definizione degli ultimi aspetti burocratici e amministrativi del cantiere. Finalmente, nei prossimi giorni, apriremo al traffico la tratta che, in prosecuzione di Punta Penna, arriva al popoloso quartiere della Salinella, facilitando i collegamenti anche con San Vito - Lama, in attesa del completamento del secondo tratto, su cui stiamo lavorando».

Per il secondo lotto l’Amministrazione provinciale sta sciogliendo alcuni nodi con Enel e Acquedotto Pugliese. «Recentemente - racconta Gugliotti - ho presieduto un tavolo tecnico per trovare una quadra e penso che nel giro di pochi mesi tutto verrà sbloccato. Per il terzo lotto abbiamo, invece, intenzione di andare a breve in appalto per la progettazione». Secondo il presidente della Provincia, la Tangenziale Sud è «un cantiere simbolo per la Provincia di Taranto, una grande opera, ma anche una brutta gatta da pelare», salita spesso agli onori delle cronache in maniera negativa.

«Ricorderete tutti - dice - il famoso video di Striscia con gli allagamenti». Gugliotti ricorda poi di essere stato eletto presidente della Provincia alla fine del 2018 e che tra gli impegni presi in favore del territorio c’era proprio il completamento della Tangenziale Sud. «Da lì, - osserva - in silenzio, perché su certe cose non c’è niente da dire, ma bisogna solo agire, abbiamo lavorato in Provincia ogni giorno, pancia a terra. In gioco non c’era solo la realizzazione di una strada fondamentale per Taranto, ma soprattutto la credibilità delle istituzioni. Ecco perché questa nuova strada segna un nuovo inizio. L’augurio che ora faccio a tutti noi tarantini è quello di una nuova stagione, fatta di meno proclami e di più fatti, opere pubbliche e infrastrutture, fondamentali per lo sviluppo della nostra meravigliosa Terra ionica che, per il resto, non ha niente da invidiare a nessuno».

Altro obiettivo da centrare è la realizzazione della Regionale 8, la strada che collega Taranto ad Avetrana, il cui progetto, però, lo scorso 11 giugno ha ottenuto il parere non favorevole del Comitato Via della Regione Puglia. Qualche giorno dopo, Regione e Provincia di Taranto hanno iniziato a dialogare per la revisione del progetto, resa possibile anche grazie al fatto che tutta la documentazione era stata spedita da via Anfiteatro a Bari con largo anticipo rispetto alla scadenza. «Siamo al lavoro - assicura Gugliotti - per portare a casa anche questo risultato. Mercoledì scorso c’è stata una riunione con il Comitato Via e la Provincia ha fornito la documentazione richiesta che ora è all’attenzione dei tecnici regionali, mentre il prossimo giovedì torneremo a riunirci per proseguire il confronto e speriamo di poter avere presto il via libera anche per quest’altra opera strategica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA