Ex Ilva, Acciaierie d’Italia pronta per la transizione ecologica dello Stabilimento di Taranto: obiettivo l’acciaio verde italiano

Ex Ilva, Acciaierie d’Italia pronta per la transizione ecologica dello Stabilimento di Taranto: obiettivo l’acciaio verde italiano
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 23 Giugno 2021, 13:47 - Ultimo aggiornamento: 13:52

Immediatamente a ridosso della sentenza del Consiglio di Stato (qui l'approfondimento), Acciaierie d’Italia comunica di essere pronta a presentare già dalla prossima settimana, insieme con i suoi partner industriali Fincantieri e Paul Wurth (ex Italimpianti), la propria proposta di piano per la transizione ecologica dell’intera area a caldo dello Stabilimento di Taranto, tramite l’applicazione di tecnologie innovative ambientalmente compatibili e con l’obiettivo di una progressiva e costante riduzione delle quote emissive, che vada anche oltre le attuali prescrizioni.

Il piano è un progetto di durata pluriennale allineato agli obiettivi di compatibilità ecologica stabiliti dall’Unione Europea per i target di impatto climatico ed energetico ed è suddiviso in più fasi tali da consentire la puntuale rilevazione dei risultati raggiunti. L’obiettivo è la produzione di Green Steel nel nostro Paese. Acciaierie d’Italia è disponibile a verificare la proposta di piano di transizione ecologica e trasformazione industriale con tutti i soggetti coinvolti, dalle Istituzioni alle Comunità locali, al Sindacato e agli Operatori dell’indotto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA