Abusi sessuali sulle braccianti: «Oppure vi licenzio». Arrestato un imprenditore

Mercoledì 18 Novembre 2020
I carabinieri di Lizzano

Avrebbe costretto due dipendenti, madre e figlia, ad avere rapporti sessuali con lui perché in caso contrario le avrebbe licenziate. Con l'accusa di violenza sessuale ed estorsione è stato sottoposto agli arresti domiciliari (con
applicazione del braccialetto elettronico) un 56enne della provincia di Taranto, con precedenti penali, imprenditore
agricolo.

I carabinieri di Lizzano gli hanno notificato una misura cautelare emessa dal gip...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 19 Novembre, 16:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA