Jacobs fa la storia, oro nei 100 metri alle Olimpiadi: il primo italiano di sempre. E conquista anche il record d'Europa Chi è Marcel

Domenica 1 Agosto 2021
Marcell Jacobs, 26 anni. Nato a El Paso (Usa) e cresciuto a Desenzano

Per la prima volta un italiano medaglia d'oro nei 100 metri alle Olimpiadi. L'azzurro Marcell Jacobs si era qualificato alla finale dei 100 metri alle Olimpiadi di Tokyo 2020, con 9"84, record europeo. Niente da fare per Filippo Tortu che, nella seconda semifinale, ha chiuso al settimo posto.

 

 

 

 

Marcel Jacobs, chi è 

 

Nato a El Paso (Texas) il 26 settembre 1994, è un poliziotto ed à allenato da Paolo Camossi. Papà militare statunitense, mamma bresciana con la quale è cresciuto. Viviana - che gestisce un hotel sul lago di Garda, ma, come ricordato da Marcell in diverse occasioni, "è una che ha dovuto lavorare sodo nella vita, partendo dal fare le pulizie" - è la sua prima tifosa.

 

Il velocista che oggi ha conquistato - primo italiano di sempre - la finale dei 100 metri battendo il record europeo, ha cominciato a muovere i primi passi nel mondo dell'atletica a dieci anni. Comincia con la velocità e poi sposta la propria attenzione sul salto in lungo. Tanto che a 19 anni conquista il record italiano juniores nel salto in lungo indoor.

 

La velocità però gli piace e diventa un altro dei suoi punti di forza. Nel 2018 ecco la sfida a Filippo Tortu: il loro è un duello che si rinnoverà diverse volte negli anni seguenti. Per lui fanno il tifo anche i tre figli: Anthony e Megan avuti dalla compagna Nicole e Jeremy, nato da una precedente relazione. Nella vita quotidiana Jacobs ha una grande passione per i tatuaggi (sul petto, fra gli altri, sfoggia la grande scritta "crazy long jumper", ricordo del suo passato da lunghista) e per le sneaker, Dunk e Jordan 1 su tutte. Gli piace vestirsi "un po' da tamarro", come ha confessato in varie interviste. 

 

 

I 100 metri invece sono la Gara delle Olimpiadi, quella che tutto il mondo guarda e anela. Ha una portata enorme, sotto tutti i punti di vista, compreso quello sociale perchè è uno spot per lo sport e può spingere a farlo seriamente tanti giovani. 

Ultimo aggiornamento: 2 Agosto, 21:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA