Vittoria Bianco sul tetto del mondo: oro paralimpico nella staffetta 4x100 stile libero

Lunedì 30 Agosto 2021 di Giuseppe ANDRIANI

Vittoria! Vittoria d'oro. La Bianco vince la medaglia più bella alle Paralimpiadi di Tokyo in squadra, nella staffetta 4x100 stile libero. Oro, il metallo più pesante. Nei 400 individuali le era sfuggita la qualificazione alla finalissima, per una questione di pochi decimi di secondo (quattro, per la precisione). Doveva rifarsi ieri, lo ha fatto nel modo più bello, da favola. La nuotatrice di Putignano, dove ancora oggi vive, che si allena a Taranto alla Meridiana con Romolo Mancinelli (la stessa struttura che ospita da qualche mese Benedetta Pilato, altra grande promessa del nuoto pugliese), dà un contributo fondamentale nel successo azzurro a Tokyo.
Una vittoria bellissima ma altrettanto strana, per alcuni aspetti. La squadra azzurra, formata da Xenia Francesca Palazzo, Vittoria Bianco, Giulia Terzi e Alessia Scortechini in realtà aveva toccato la piastra per seconda, con gli Stati Uniti d'America convinti di aver vinto un altro oro nelle Paralimpidi giapponesi. E invece proprio qualche secondo dopo è arrivato il verdetto: squalifica per gli atleti stelle e strisce, vittoria per le quattro italiane.

 

Il ritratto


Tra loro anche Vittoria, putignanese che si allena a Taranto. Una ragazza di 25 anni che per arrivare fino a Tokyo ha dovuto sudare non poco, faticare, costruirsi tutto in casa, in un territorio che aspetta ancora la seconda pisicina olimpionica dopo quella di Bari (arriverà a Taranto, per i Giochi del Mediterraneo del 2026, così come da cronoprogramma già annunciato dalle istituzioni).
L'emozione sul volto di Vittoria Bianco è quella di chi non ha mai smesso di crederci. E domani ci riproverà, perché dopo aver mancato la qualificazione in finale nei 400 stile libero e aver preso l'oro nella staffetta 4x100, adesso vuole ripetere l'impresa, il miracolo anche nei 100 individuali.
La vittoria di Vittoria Bianco, gioco di parole a parte, è la vittoria di tutta la Puglia. A esprimersi è il governatore Michele Emiliano: «è un po' di Puglia nell'oro vinto a Tokyo 2020 nella 4x100 stile libero.
C'è l'importante contributo della nostra Vittoria Bianco, nata a Putignano (Bari), al 4:24.85 con cui la staffetta azzurra ha conquistato il gradino più alto del podio, dopo la squalifica della nazionale americana. Tifose e tifosi pugliesi sono con te. Complimenti Vittoria Bianco. Nomen omen».
Gli auguri arrivano anche daLuciana Laera, sindaco di Putignano, che con orgoglio ribadisce il successo del proprio paese. «Putignano sul podio delle paraolimpiadi di Tokyo « dice il primo cittadino della cittadina barese -. La nostra Vittoria Bianco ci ha regalato una straordinaria emozione oggi vincendo la medaglia d'oro nella staffetta 4x100 stile libero.
La sua forza e la sua determinazione, nello sport come nella vita, sono il nostro più grande orgoglio. Ti aspettiamo a casa Vittoria! Sei stata grande!».
Ha vinto Vittoria, e adesso vuole ripetere il miracolo.
Esulta Putignano, esulta la Puglia: Vittoria! Vittoria!


© RIPRODUZIONE RISERVATA