Ultimi 270' da brividi: bagarre in vetta per la conquista dei primi due posti in classifica che portano in serie A

I tifosi del Lecce
I tifosi del Lecce
di Lino DE LORENZIS
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 20 Aprile 2022, 05:00

Altri 270’ di suspense prima di conoscere i nomi delle due squadre che staccheranno il biglietto per la serie A senza dover passare dall’inferno dei play off. Si annuncia un finale di stagione regolare al cardiopalma: sei squadre racchiuse in un fazzoletto di cinque punti e tutte - più o meno - con le stesse ambizioni di vittoria finale. Tenenendo ben presente che saranno promosse direttamente nell’Olimpo del calcio italiano soltanto le prime due classificate. Passando ai raggi x il calendario delle ultime tre giornate ci si accorge che nessuna delle contendenti può sentirsi al riparo da pericoli.

Lecce, già venduti 10mila biglietti per il big-match con il Pisa. Si va verso il record stagionale di presente al Via del Mare

Calendario complicato per tutte

A cominciare dalla Cremonese, capolista con un bottino di 66 punti. Nel prossimo turno infatti i grigiorossi faranno visita al Crotone in quella che per i calabresi sarà l’ultima spiaggia per cercare di evitare la retrocessione diretta in serie C, la seconda di fila per la società del presidente Vrenna. Successivamente gli uomini di Pecchia si misureranno in casa con l’Ascoli che ambisce ad occupare una posizione di privilegio nei play off prima di chiudere in trasferta in casa del Como. Il Lecce di Baroni è atteso lunedì dalla sfida più difficile del trittico finale. Al Via del Mare è in programma lo scontro diretto con il Pisa: una partita in cui è assolutamente vietato perdere. Subito dopo i giallorossi faranno visita al Vicenza che, a 180’ dalla fine, potrebbe essere virtualmente retrocesso in serie C; quindi, la gara conclusiva ancora al Via del Mare contro il Pordenone, già finito nella terza serie nazionale.

Reggina-Lecce, fumogeni contro la polizia fuori dallo stadio. Appello del sindacato: «Trasferte vietate ai violenti»

Monza, brividi in coda

Sulla carta è del Monza il calendario più difficile. I brianzoli lunedì giocheranno in trasferta a Frosinone cui necessita un ultimo sforzo per conquistare un posto nei play off, poi ci sarà il big-match con il Benevento prima dell’atto conclusivo sul campo del Perugia che, al di là dell’obiettivo da raggiungere, vorrà chiudere la stagione davanti ai propri tifosi con un risultato positivo.

Video


Sul quarto gradino si trovano appaiate Pisa e Benevento a quota 63 punti, -2 dal Lecce. Il Pisa, come detto, lunedì sarà di scena proprio al Via del Mare dopodiché ospiterà il Cosenza che di sicuro non regalerà nulla vista la necessità di fare punti per evitare la retrocessione diretta; ultimo impegno sul campo del Frosinone, in lotta per i play off. Il Benevento dal canto suo nel prossimo turno dovrà fare i conti con la rabbia della Ternana di Lucarelli, cui è stata tolta probabilmente la possibilità di ambire ai play off. Quindi, i sanniti affronteranno in trasferta il Mopnza prima di chiudere in casa con la Spal che rischia di dover giocare i play out. Proprio la Spal di Mancosu e Meccariello lunedì farà visita al Brescia di Corini - sesto con 62 punti - e il risultato non è affatto scontato. Subito dopo due gare abbordabili attendono le rondinelle contro Cittadella e Reggina. E allora, non resta che allacciare le cinture e prepararsi per lo sprint finale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA