Lecce, tutte le combinazioni per conquistare la promozione in serie A. Via all'operazione-Vicenza

La Curva Nord del Via del Mare
La Curva Nord del Via del Mare
di Lino DE LORENZIS
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 27 Aprile 2022, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 10:11

Un tempo il compianto Mimmo Cataldo, direttore sportivo e anima del Lecce di Franco Jurlano, a poche giornate dalla fine del campionato si armava di carta e penna per produrre un documento con tutte le possibili combinazioni utili ai fini della vittoria del campionato o della corsa per evitare la retrocessione. Una passione, la sua, molto apprezzata negli ambienti del calcio italiano.
Allo stesso modo, da lunedì sera, al termine dell’ultimo blocco di partite della terz’ultima giornata, tantissimi tifosi di fede giallorossa hanno seguito l’esempio di Cataldo cimentandosi in un lavoro complicato allo scopo di scovare tutte le combinazioni utili al Lecce per conquistare la promozione in serie A. Diciamo subito che ai giallorossi basterà ottenere una vittoria, poco importa se sabato a Vicenza oppure venerdì 6 maggio al Via del Mare contro il Pordenone, per dare inizio ai festeggiamenti. Questo perché al momento la squadra allenata da Marco Baroni si trova in testa alla classifica con 68 punti e con una differenza reti importante, seguita dalla Cremonese a 66, dal Monza a 64 e infine da Benevento, Pisa e Brescia attestate a quota 63.

Biglietti Vicenza-Lecce, prevendita: prezzi e dove comprarli. La mossa del club biancorosso: in tribuna e distinti prelazione per chi ha la tessera del tifoso

La via della promozione

Tra le tante combinazioni possibili c’è quella che prevede un’ammucchiata in testa al termine della stagione regolare con Lecce, Benevento e Cremonese appaiate a quota 70 punti. Anche in questo caso, a fare festa sarebbe la squadra di Baroni in virtù di una classifica avulsa favorevole: Lecce 9 punti, Benevento e Cremonese 6. Non è tutto perché sono molte le combinazioni che consentirebbero al Lecce di festeggiare la promozione già sabato anche se la gara col Vicenza finisse in parità. Per centrare l’obiettivo la Cremonese dovrebbe perdere in casa contro l’Ascoli e il Monza pareggiare in casa il big-match con il Benevento. C’è di più perché il Lecce potrebbe essere promosso con una giornata di anticipo anche in caso di sconfitta a Vicenza a condizione però che Monza-Benevento pareggino nello scontro diretto, che il Brescia perda col Cittadella e che il Pisa non batta il Cosenza.

Baroni e Lucioni: "Vinto con merito, avanti così" La tifoseria in festa


È superfluo dire comunque che capitan Lucioni e compagni seguiranno alla lettera le indicazioni dell’allenatore Baroni il quale, temendo cali di tensione, subito dopo la vittoria con il Pisa ha invitato il gruppo a non fare calcoli e a concentrarsi sulla gara del Romeo Menti. Sulla carta il penultimo turno di campionato sembra favorevole soltanto al Brescia, chiamato ad affrontare in trasferta un Cittadella ormai tagliato fuori dalla corsa play off. La Cremonese ospiterà allo “Zini” l’Ascoli, deciso a conquistare la migliore posizione nella griglia play off. Per il Pisa match casalingo ricco di insidie contro il Cosenza, a caccia di punti per evitare la retrocessione diretta. Infine, incontro di cartello all’U-Power Stadium tra i padroni di casa del Monza e il Benevento. Come dire, ci sarà da soffrire fino alla fine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA