Corvino: "C'è ancora tanto da fare sul mercato". E Trinchera esalta Bistrovic: "Ha le qualità giuste per fare bene con il Lecce"

Bistrovic con il ds Trinchera e il dg Corvino
Bistrovic con il ds Trinchera e il dg Corvino
di Lino DE LORENZIS
3 Minuti di Lettura
Martedì 26 Luglio 2022, 05:00

Dopo aver consegnato nelle mani del tecnico Marco Baroni il nono acquisto di questa sessione di mercato, il croato Kristijan Bistrovic, ora i dirigenti del Lecce sono al lavoro per completare il lavoro che, come hanno sottolineato in conferenza stampa sia Pantaleo Corvino che Stefano Trinchera non è ancora finito. Tutt’altro. «Dando uno sguardo ai calciatori che fin qui abbiamo portato al Lecce - ha detto il direttore generale dell’area tecnica del club giallorosso - diventa molto facile leggere il modo in cui stiamo lavorando, sia a livello di Prima squadra che di Prima squadra che di Primavera 1. E ci aspetta ancora tanto lavoro, proprio per il modo in cui stiamo lavorando è facile intuire i ruoli nei quali pensiamo anche di dover intervenire. Personalmente, non voglio entrare nello specifico né nella quantità degli elementi che andremo a prendere tatomeno nei nomi dei nostri obiettivi di mercato». In buona sostanza, il Lecce entro la fine della campagna trasferimenti estiva, che chiuderà l’1 settembre, cercherà di assicurarsi due difensori centrali di sicuro affidamento e forse anche un giovane di prospettiva, un paio di centrocampisti e altrettanti esterni d’attacco, uno per fascia. Potrebbero diventare tre nel caso in cui si decidesse di rinunciare al polacco Marcin Listkowski, su cui futuro non è stata ancora presa una decisione definitiva.

Trinchera: vi presento Bistrovic

Dell’ultimo arrivato, in ordine di tempo, alla corte di mister Baroni, ha parlato il direttore sportivo Stefano Trinchera. «Sin da quando ci è stato proposto lo abbiamo monitorato con grande attenzione - ha detto il ds -. Alla fine di una approfondita valutazione abbiamo deciso di puntare forte su Kristijan perché questo ragazzo ha tutto per essere utile alla causa del Lecce. Sa svolgere bene entrambe le fasi di gioco, sa difendere ed in più possiede un ottimo calcio che gli consente di essere abile nell’impostazione e di tirare con grande efficacia dalla lunga distanza. Posso dire che non è stata per niente semplice riuscire a prenderlo perché in Russia, ed al Cska in particolare, la società paga ai calciatori ingaggi molto importanti».
Corvino e Trinchera continuano a seguire con grande interesse la trattativa con la Spal che pur essendo interessata al giallorosso Zan Majer non vorrebbe rinunciare ad un buon introito per la cessione dell’esterno d’attacco Federico Di Francesco, che nel frattempo continua ad allenarsi agli ordini del tecnico Venturato da separato in casa. Pur mantenendo sempre un atteggiamento rispettoso e propositivo. Per il ruolo di difensore centrale, come detto, al Lecce è stato offerto il croato Luka Capan, fino a pochi mesi fa titolare inamovibile e capitano del Bursaspor, nel massimo campionato turco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA