Lecce, dopo Ceesay, Brancolini e Frabotta servono almeno altri 6 acquisti per la serie A

L'attaccajnte gambiano Assan Ceesay
L'attaccajnte gambiano Assan Ceesay
di Lino DE LORENZIS
4 Minuti di Lettura
Lunedì 20 Giugno 2022, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 07:10

Il giovane Brancolini come “dodicesimo”, il più esperto Frabotta per la fascia mancina della linea di difesa e il navigato Ceesay per dar peso all’attacco. Tre innesti fin qui per il Lecce in vista del prossimo campionato di serie A. Ma siamo solo alle prime battute della campagna trasferimenti estiva della stagione 2022-2023 considerato che il club di via Colonnello Costadura non ha alcuna intenzione di fermarsi qui. Il responsabile dell’area tecnica Pantaleo Corvino e il direttore sportivo Stefano Trinchera, dopo aver ricevuto dalla proprietà le linee guida e il budget da investire sul mercato, da settimane si sono messi al lavoro per dare una nuova fisionomia alla squadra giallorossa che dal prossimo 14 agosto scenderà in campo in ogni partita con l’obiettivo di racimolare punti utili per la salvezza. Si spera di riuscire a consegnare al tecnico Baroni un organico pressocché al completo già per l’inizio del campionato ma, si sa, con il mercato aperto per tutta l’estate molte operazioni, sia in entrata che in uscita, saranno rinviate alle ultime ore di trattative. Ma cosa manca ancora al Lecce per essere al completo? Proviamo ad individuare quali sono le lacune individuate dalla direzione tecnica, reparto per reparto.

Portieri

L’unico riconfermato della passata stagione è Marco Bleve, destinato a svolgere il ruolo di terzo. Il secondo invece sarà Federico Brancolini, fortemente voluto da Corvino in giallorosso dopo i trascorsi in comune nella Fiorentina. Per il talent scout salentino, il giovane estremo difensore modenese rappresenta il futuro del Lecce che al fine di conferire maggiore esperienza al reparto nei prossimi giorni definirà l’ingaggio di un portiere titolare con più partite alle spalle. E che con ogni probabilità arriverà dall’estero.

Difesa

Salvo ripensamenti, Gendrey e Calabresi a destra, Frabotta e Gallo a sinistra saranno gli esterni con cui il Lecce affronterà il prossimo campionato. Per il ruolo di centrale invece Baroni avrà a disposizione due nuovi elementi di sicuro affidamento ai quali si aggiungeranno con ogni probabilità il capitano Lucioni e Dermaku mentre Tuia e Simic, attualmente sotto contratto. sono destinati entrambi a cambiare casacca.

Centrocampo

La sensazione è che dei tanti centrocampisti sotto contratto alla fine continueranno a vestire la maglia del Lecce soltanto Hjulmand e Blin, tutti gli altri saranno ceduti. Di conseguenza, sarà compito di Corvino e Trinchera rifondare il reparto nevralgico della squadra con l’innesto di un paio di titolari e un paio di alternative.

Attacco

Il trio delle meraviglie Strefezza-Coda-Di Mariano difficilmente sarà riproposto anche in serie A. Un po’ per motivi legati al mercato e un po’ anche per scelta. Di Mariano ad esempio potrebbe essere ceduto ad una delle tante squadre di serie B che si sono già fatte avanti, compreso il Palermo, la squadra della sua città. Per Strefezza e Coda deciderà il mercato mentre il Lecce si è messo al sicuro ingaggiando il centravanti Assan Ceesay, 28 anni, nazionale del Gambia, reduce dalla vittoria dello scudetto svizzero con lo Zurigo. Per il ruolo di esterno alto si è parlato anche di un interessamento del Lecce per il giovane Gianmarco Cangiano, classe 2001, napoletano, cresciuto nelle giovanili della Roma prima del trasferimento al Bologna. Nelle ultime due stagioni Cangiano ha maturato esperienza in B prima con l’Ascoli e poi con il Crotone prima di rientrare nella città delle Torri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA