Lecce, è il giorno di Baroni. Oggi l'incontro con Corvino e Trinchera per discutere il rinnovo del contratto

Giovedì 19 Maggio 2022 di Lino DE LORENZIS
Mister Marco Baroni

È il giorno di Marco Baroni. È fissato per oggi l’incontro con Pantaleo Corvino e Stefano Trinchera per discutere il rinnovo del contratto in scadenza il 30 giugno prossimo. Va detto subito che c’è una grande voglia di andare avanti, c’è voglia di proseguire sulla strada tracciata sin dalla scorsa estate quando Corvino, dopo aver smaltito la forte delusione per la mancata promozione in serie A, nel volgere di pochi giorni decise prima di dare il benservito al tecnico Eugenio Corini, in quel momento legato al club giallorosso per altre due stagioni, e subito dopo di affidare a Marco Baroni il difficile compito di riportare il Lecce nel calcio che conta con un progetto triennale. Una mossa azzeccata quella del manager di Vernole se è vero che con Baroni la squadra giallorossa ha centrato l’obiettivo già al primo tentativo, e per giunta chiudendo il campionato al comando della classifica di serie B, mentre Corini a pochi mesi dalla fine della stagione ha risolto il contratto con il Lecce (portando a casa una sostanziosa buonuscita) per far ritorno al Brescia, al momento ancora impegnato nei play off per la serie A.

Il budget da rispettare

Corvino e Trinchera hanno atteso di conoscere le linee guida decise dalla proprietà prima di convocare in sede il tecnico fiorentino. Nel frattempo, l’ex direttore sportivo della Fiorentina si è visto prolungare il contratto di altre due stagioni, fino al giugno 2025, come riconoscimento per l'ottimo lavoro svolto in due stagioni. Sicché nell’incontro fissato per oggi si parlerà di programmi, di strategie di mercato e di calciatori in vista della prossima stagione che si annuncia particolarmente difficile. Detto della volontà delle parti di proseguire il rapporto avviato poco meno di un anno fa, bisognerà comunque trovare un punto di incontro tra quelle che saranno le richieste dell’allenatore e le possibilità del Lecce che, come è noto, si presenterà ai nastri di partenza del campionato di serie A come matricola e di conseguenza con un budget decisamente inferiore rispetto a quello della stragrande maggioranza delle squadre che parteciperanno al campionato di serie A 2022-2023.
Le sensazioni sono positive anche perché il Lecce riconosce al tecnico Baroni il merito di aver saputo gestire al meglio una squadra costruita per vincere nel tempo e di aver contribuito alla valorizzazione dei giovani, in particolare di alcuni elementi finiti poi nel mirino dei grandi club europei. Su tutti, Strefezza e Hjulmand. Probabilmente servirà più di un incontro per trovare la quadratura e magari nel frattempo Corvino e Trinchera continueranno a mantenere calde alcune piste che conducono a calciatori, italiani e stranieri, pronti a trasferirsi nel Salento per indossare la maglia del Lecce. È solo questione di ore o di pochi giorni, presto si saprà se Baroni resterà alla guida della squadra giallorossa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA