Il Lecce prepara il primo colpo: in dirittura d'arrivo la trattativa con la Juventus per Frabotta. Mirino pure su Dragusin, Ranocchia e Fagioli

Gianluca Frabotta
Gianluca Frabotta
di Lino DE LORENZIS
3 Minuti di Lettura
Martedì 14 Giugno 2022, 05:00

La fumata bianca potrebbe arrivare già nelle prossime ore. Il Lecce è sul punto di assicurarsi uno dei migliori giovani del calcio italiano, Gianluca Frabotta, romano, classe 1999, laterale sinistro difensivo di proprietà della Juventus. La trattativa con i dirigenti bianconeri è ben avviata e mancherebbe davvero poco per arrivare alle firme. Il calciatore, voglioso di tornare a giocare con una certa continuità dopo l’infortunio che l’ha costretto a disertare a lungo i campi di gioco, avrebbe già dato un assenso di massima. Ovvio che prima di apporre la firma sul contratto vorrà essere convinto al cento per cento della nuova destinazione. La formula con la quale arriverebbe nel Salento non è ancora definita, probabilmente in prestito con diritto di riscatto a favore del Lecce mentre la Juventus si riserverebbe l’opzione del controriscatto.
Con l’arrivo di Frabotta il tecnico Baroni avrebbe a sua disposizione per la difesa un laterale sinistro di sicuro affidamento e con un po’ più di esperienza rispetto al giovane palermitano Antonino Gallo, classe 2000. Quest’ultimo resterebbe comunque in giallorosso, ovviamente come alternativa e con la possibilità di assaporare il gusto dell’esordio in serie A dopo aver fatto la gavetta e contribuito alla vittoria del torneo cadetto. A meno che non decida di chiedere il trasferimento per avere la possibilità di giocare con maggiore tranquillità. A quel punto, Gallo potrebbe continuare la carriera nel campionato di serie B.

Frabotta e i suoi... fratelli bianconeri

Il discorso avviato da giorni con la Juventus vede al centro della trattativa anche altri elementi in uscita dal club del presidente Agnelli. In particolare, Pantaleo Corvino e Stefano Trinchera avrebbero puntato le proprie attenzioni sul difensore centrale Radu Dragusin, classe 2002, reduce dalla doppia esperienza vissuta nella passata stagione prima con la Sampdoria e poi con la Salernitana, e sui centrocampisti Filippo Ranocchia, classe 2001, ex del Vicenza e autore del gol della vittoria dei biancorossi nel match contro il Lecce, e soprattutto Nicolò Fagioli, classe 2001, a sua volta promosso in serie A con la Cremonese. Su quest’ultimo, va detto, la concorrenza però è davvero tanta per cui ci vorrà un’impresa per riuscire a portarlo nel Salento.
Ovviamente, i dirigenti del Lecce seguono con grande interesse anche altre piste, in Italia e all’estero, pronti a mettere a segno i colpi utili per rinforzare l’organico che nella prossima stagione dovrà lottare con i denti per conservare il patrimonio dell’Olimpo del calcio italiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA