Il Lecce a Cittadella per sfatare il tabù: mai una gioia contro i veneti

Sabato 25 Settembre 2021 di Lino DE LORENZIS
La disperazione di Majer dopo la sconfitta con il Cittadella

Nemmeno il tempo di godersi fino in fondo lo straripante successo conquistato martedì sera sul campo del Crotone, il secondo di fila dopo quello casalingo contro l’Alessandria, che già si torna in campo a Cittadella per l’ultima tappa del tour de force del campionato cadetto. Tre partite in otto giorni sono difficili da affrontare per tutti, Lecce compreso. Non a caso, il tecnico Baroni scioglierà gli ultimi dubbi sulla formazione di partenza, uno per reparto, nelle ore che precederanno il fischio d’inizio della sfida del Tombolato
Al di là della stanchezza accumulata in questi ultimi giorni e del valore degli avversari, il Lecce oggi pomeriggio (ore 14) proverà a sfatare un tabù che resiste ormai da tanti anni. Nei sei incontri precedenti con il Cittadella infatti la squadra giallorossa non è mai riuscita a conquistare l’intera posta in palio, mettendo in fila appena due pareggi e ben quattro sconfitte. I veneti sono diventati ormai la bestia nera del Lecce. Un motivo in più quindi per cercare di centrare il tris di vittorie dopo Alessandria e Crotone e rilanciarsi nelle posizioni dell’alta classifica. Ovviamente, non sarà una passeggiata di salute. I giallorossi conoscono molto bene le insidie che nasconde il match odierno al cospetto di un avversario che, nonostante il cambio alla guida tecnica (Venturato ha lasciato il posto al vice Gorini) ha mantenuto la stessa identità. Il Cittadella è un avversario indigesto per tutti anche se, a volte, incappa in giornate sfortunate. Come è accaduto ad esempio martedì scorso, in occasione della cocente sconfitta rimediata in casa del Benevento. Un ko che ha lasciato l’amaro in bocca per la maniera in cui è maturato. Da qui il forte desiderio di Frare e compagni di riprendere subito la marcia verso la vetta della classifica. Di sicuro, Cittadella e Lecce si affronteranno a viso aperto, senza esclusione di colpi.

Gli ex in campo

Sarà anche la partita egli ex a cominciare dal giallorosso Gargiulo, fino a poche settimane fa colonna della squadra di Gorini, o il difensore Barreca. Sull’altro fronte spicca la presenza dell’attaccante Beretta, del quale si ricorda soprattutto il gol del momentaneo vantaggio del Lecce nella finale play off diu serie C poi persa con il Frosinone. L’altro ex, Cuppone, partirà dalla panchina.
Rispetto al match di martedì scorso si potrebbe rivedere in campo lo sloveno Majer, afflitto negli ultimi tempi da noie muscolari. Non dovrebbero esserci dubbi infine sulla presenza di Coda al centro dell’attacco: l’affaticamento muscolare sembra ormai superato. Padroni di casa privi di Mattioli mentre Frare ha recuperato.

Ultimo aggiornamento: 11:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA