Il salentino Milanese e l'esordio in Europa League con la Roma. I genitori: "Siamo orgogliosi di lui"

Venerdì 6 Novembre 2020 di Lino De Lorenzis
Tommaso Milanese

Diciotto anni compiuti a luglio, trequartista, fresco di esordio in Europa League. E' il volto nuovo del calcio italiano, Tommaso Milanese, classe 2002, salentino di Martignano, uno dei calciatori di maggior talento della Primavera della Roma allenata dal maestro Alberto De Rossi. Giovedì sera Milanese ha coronato il sogno del debutto in prima squadra agli ordini del tecnico Fonseca. Nella gara contro il Cluj, al talento salentino sono bastati solo pochi minuti per fornire a Pedro l'assist per la rete del definitivo 5-0. "Siamo orgogliosi di lui", dicono in coro papà Giuseppe, mamma Paola e il fratello Leoluca, due anni più grande, studente universitario.

Nell'edizione cartacea del Nuovo Quotidiano di Puglia, in edicola sabato 7 novembre, il racconto della storia di Tommaso Milanese, dai primi calci tirati nella scuola calcio del Caprarica passando alla Corvino Academy, alla Scuola Calcio Fabrizio Miccoli fino all'approdo alla Roma per volere di Bruno Conti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA