Casarano, ridotta la squalifica del campo

I tifosi del Casarano Calcio
I tifosi del Casarano Calcio
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 25 Maggio 2016, 13:16
Parzialmente accolto il ricorso presentato dal Casarano in merito ai fatti accaduti durante e dopo la partita del campionato di Eccellenza giocata contro il Barletta il 24 aprile scorso. Il Giudice sportivo aveva chiesto tre giornate di squalifica al campo (porte chiuse e in campo neutro), l'ammenda di 1.500 euro e la squalifica del  calciatore Carminati per otto giornate.
La società rossazzurra, con il suo gruppo di legali, si è subito attivata per fare chiarezza sull'accaduto fornendo importanti prove. Il dossier parte dal fatto che la società non ha sottovalutato eventuali rischi derivanti dal derby e questo lo testimonia  la considerevole presenza di forza pubblica impiegata (115 agenti di pubblica sicurezza, carabinieri e altri), fino ad arrivare al comportamento tenuto dal giocatore Carminati  giudicato irriguardoso e antisportivo nei confronti dell'arbitro ma non violento. Alla luce di questo, il Casarano ha ottenuto la riduzione della squalifica del campo da tre a due giornate (a porte chiuse ma non in campo neutro come disposto in precedenza); riduzione dell'’ammenda a 1.000 euro e infine un consistente sconto sulla squalifica di Carminati passata da otto a cinque giornate.




 
© RIPRODUZIONE RISERVATA