Serie B, il Bari pronto a cominciare: raduno all'antistadio con le vecchie certezze

Serie B, il Bari pronto a cominciare: raduno all'antistadio con le vecchie certezze
di Antonio BELLACICCO
3 Minuti di Lettura
Lunedì 4 Luglio 2022, 13:08


E' il giorno tanto atteso, il primo ufficiale della nuova annata sportiva. Il Bari di mister Mignani si ritrova nel capoluogo pugliese per dar avvio alla sua stagione, lo fa nel pomeriggio (alle ore 17.30) presso l'Antistadio San Nicola. Fittissimo il programma delle prossime ore: prima le visite mediche di calciatori e staff presso i poliambulatori di Therapia, medical partner biancorosso, nella giornata di martedì, poi gli allenamenti in riva all'Adriatico fino alla mattinata di giovedì 7 luglio, data della partenza (nel pomeriggio) per il ritiro di Roccaraso; a quel punto, a partire dalla mattinata successiva, via definitivo al lavoro in terra abruzzese in vista dell'esordio stagionale fissato per il prossimo 31 luglio in Coppa Italia contro il Padova (sede della partita ancora da stabilire). Piuttosto folto il gruppo di uomini a disposizione di mister Mignani si contano più di 30 calciatori attualmente in rosa -, molti dei quali già rientrati a Bari nei giorni scorsi dopo il lungo periodo di vacanze (nel quale comunque è stato seguito un dettagliato programma di allenamento stilato ad hoc dallo staff biancorosso per non staccare completamente la spina).

Tra partenze e riconferme

Alcuni di loro partiranno per nuove destinazioni nel corso del lungo mercato estivo, altri rimarranno per essere i punti di continuità tra un campionato, lo scorso, che sarà per sempre ricordato come quello della straordinaria cavalcata che ha riportato il club pugliese in B e un altro, il prossimo, nel quale l'asticella delle difficoltà sarà inevitabilmente più alta. Sei le certezze destinate a recitare un ruolo da protagonista anche nella categoria superiore: Emanuele Terranova a rappresentare il reparto difensivo (parte davanti a Gigliotti e Di Cesare), Mattia Maita, Raffaele Maiello e Andrea D'Errico pronti a continuare a formare una cerniera di centrocampo completa e di assoluto livello (in attesa del ritorno di un altro reduce dalla scorsa stagione come Mallamo), Ruben Botta ad agire nuovamente sulla trequarti, in una posizione di campo cruciale per il 4-3-1-2 di stampo mignaniano, a supporto di un tandem offensivo che sarà ancora una volta guidato da Mirco Antenucci, sempre più leader tecnico e carismatico. Toccherà soprattutto a loro condurre per mano il gruppo che verrà, quello che tra poco più di un mese si presenterà ai nastri di partenza del campionato cadetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA