Rizzoli: "In Lazio-Lecce è stato commesso un errore, non siamo qui per nasconderci"

Martedì 19 Novembre 2019 di Redazione Sport
Nicola Rizzoli
Ora anche Rizzoli dà ragione al Lecce. "In occasione della gara con la Lazio è stato commesso un errore", ha detto in sintesi il designatore della Can A nel corso dell'incontro con i dirigenti, tecnici e calciatori della serie A in corso a Roma. E' presente anche il presidente della Figc, Gabriele Gravina.
Ecco ciò che ha detto Rizzoli nel corso del suo intervento a proposito del gol annullato a Lapadula: "Il Var capisce subito che Lapadula è dentro e alla fine comunica che è entrato prima all’arbitro. C’è un errore di base arbitrale e non siamo qui per nasconderci. Noi chiediamo ai direttori di gara di mettersi a più di un metro dalla linea dell’area perché così si ha la percezione giusta di chi entra in area prima. Possiamo fare di più, su questo non c’è dubbio. Dei calci di rigore che avete fatto - dice Rizzoli rivolgendosi ai calciatori presenti in sala - sarebbero stati da ripetere il 99 per cento. Preferiamo limitare i casi prendendo in esame solo i giocatori che diventano decisivi ed entrano in contatto con la palla. O rimaniamo così o puniamo tutti. Lapadula è dentro l’area, lo dice il regolamento". In buona sostanza, l'errore non è stato commesso dal Var (Pairetto) bensì dall'arbitro centrale (Manganiello) che avrebbe dovuto accorgersi dell'ingresso anticipato in area di rigore di due calciatori della Lazio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA