Manolo Gabbiadini positivo al coronavirus: «Sto bene, tutto si risolverà». È il secondo caso in Serie A

Giovedì 12 Marzo 2020
Manolo Gabbiadini positivo al coronavirus: «Sto bene, tutto si risolverà». È il secondo caso in Serie A

Secondo caso di contagio al coronavirus in Serie A: dopo Daniele Rugani, il calciatore della Sampdoria Manolo Gabbiadini è risultato positivo al tampone per il Covid19. Gabbiadini, 28 anni, è tornato alla Samp nel gennaio del 2019 dopo due stagioni al Napoli e due in Premier League al Southampton: quest'anno ha totalizzato 20 presenze e 6 gol con la maglia del club genovese allenato da Claudio Ranieri.

Leggi anche > Rugani positivo al coronavirus, lo juventino è il primo caso in Serie A

A renderlo noto è stato il club blucerchiato con un comunicato stampa. «U.C. Sampdoria informa che il calciatore Manolo Gabbiadini è risultato positivo al Coronavirus-COVID-19, ha qualche linea di febbre, ma sta bene. La società sta attivando in queste ore tutte le procedure di isolamento previste dalla normativa», si legge nella nota.

Poco dopo l'annuncio della Samp, è stato proprio Gabbiadini a rompere il silenzio sul suo profilo Twitter: «Sono risultato positivo anche io al Coronavirus. Voglio ringraziare tutti quelli che mi hanno scritto, mi sono arrivati già tantissimi messaggi. Ci tengo comunque a dirvi che sto bene, quindi non preoccupatevi. Seguite tutti le norme, restate a casa e tutto si risolverà», ha scritto il bomber blucerchiato.
 

Ultimo aggiornamento: 17:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA