Arriva la Lazio, Liverani: «Una scintilla per ripartire». Disponibili Majer, Deiola e Dell’Orco. La probabile formazione

Martedì 7 Luglio 2020 di Tonio DE GIORGI
Lo stadio Via del Mare
Per il tecnico Fabio Liverani, il Lecce è solo in crisi di risultati. «Ci sta mancando principalmente il risultato che dà entusiasmo e autostima per ripartire - ha detto alla vigilia del match contro la Lazio -. Lo dobbiamo cercare a tutti i costi. La squadra vista all’opera contro il Sassuolo ha fatto una buona partita, è la strada giusta, ci manca questa scintilla del risultato, speriamo arrivi presto». Per Liverani la bagarre salvezza non è cambiata granché. «Tranne la Sampdoria, che si è allontanata un po’, non è cambiato moltissimo. È chiaro che la vittoria dà ossigeno a chi la fa, per noi è importante farla, ci darebbe una grossa spinta mentale oltretutto». Nel calendario del Lecce non mancano altri scontri diretti per risalire, anche se il primo è stato perso contro la Sampdoria. «In questo periodo gli scontri diretti hanno un valore doppio, ma i punti bisognerebbe farli contro chiunque, anche in partite che sulla carta sembrano difficili - ha sottolineato il tecnico romano -. Giocando ogni tre giorni può accadere di tutto e noi vogliamo rimetterci in carreggiata».

Contro la Lazio (fiscio d'inizio alle 19,30 al Via del Mare) non mancheranno le defezioni, una costante di questa stagione, ma Liverani valuta la ripresa di Majer, Deiola, Dell’Orco e Meccariello. «Mancherà Tachtsidis per squalifica - ricorda -, poi ci sono giocatori che si sono uniti al gruppo, ma il loro utilizzo è un’altra cosa perché bisogna capire quanto minutaggio hanno, ognuno ha situazioni differenti. Per il recupero di Lapadula ci vorranno ancora dei giorni mentre sullo stato di salute di Rossettini non abbiamo ancora certezze». La partita con la Lazio è proibitiva. Inoltre, per Liverani, è una sfida che lo ripota con la mente al suo passato da calciatore della Lazio. «La vivo serenamente, come quando affronto le mie ex squadre. Sono 90 minuti in cui ognuno pensa ai propri interessi e noi abbiamo bisogno di punti e di muovere la classifica consapevoli che andiamo ad affrontare la vice capolista, in lotta per lo scudetto, probabilmente la squadra più in forma prima del lockdown. Le differenze tecniche non hanno bisogno di commenti, ricorco però che all’andata abbiamo disputato un’ottima partita, le possibilità per creare loro dei problemi ci sono. Dobbiamo fare una partita di personalità, di gamba per portare via il massimo». Al Via del Mare si rinnova la sfida tra ex compagni di squadra, Liverani e Simone Inzaghi. «Ci conosciamo da diversi anni – aggiunge -, dopo essere stati calciatori ci affrontiamo da allenatori, è un motivo d’orgoglio per noi, ma nei 90 minuti ognuno penserà ai propri interessi».

Probabile formazione (4-3-2-1): in porta Gabriel, linea difensiva a quatttro  con Calderoni, Lucioni, Donati e Rispoli; a centrocampo Mancosu, Petriccione e Barak; in attacco Babacar con Saponara e Farias dietro alla punta.  Ultimo aggiornamento: 12:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA