Liverani su di giri: «I sogni si realizzano con il lavoro e il sacrificio di tutti quanti»

Lunedì 10 Febbraio 2020 di Tonio DE GIORGI
Lecce spacca Napoli. La formazione giallorossa si riprende quanto concesso alla formazione partenopea all'andata. Lo fa soffrendo, pungendo la formazione partenopea e portando a casa una vittoria pesantissima quanto meritata. «I sogni si realizzano con il lavoro, con il sacrificio», afferma l'allenatore giallorosso in sala stampa, «in queste ultime settimane la squadra ha lavorato bene, questo è il frutto di quello che fanno durante la settimana, se lo meritano». Tra Napoli e Lecce un abisso per valori tecnici e nel primo tempo la squadra di Gattuso ha premuto a fondo l'acceleratore per aprire la difesa giallorossa.
«Nei primi venti minuti si è registrata una maggiore pressione loro e noi non abbiamo avuto la giusta lucidità in alcune uscite», la sua analisi, «dopo la squadra ha preso coraggio ed è diventata un'altra partita sebbene affrontassimo un impegno non facile. La squadra dopo quei primi venti minuti ha fatto un'ottima partita, mi dispiace per il secondo gol subito perché era evitabilissimo». Dalla panchina è arrivata la punizione magistrale di Marco Mancosu. «Non so più che dire di Marco, il nostro capitano», aggiunge, «è un simbolo di questa squadra e di questa società per caparbietà, concentrazione, lavoro e cuore». Due vittorie consecutive e adesso la Spal, altra sfida salvezza. «Sarà qualcosa di molto importante», conclude, «può decidere qualcosina, hanno cambiato allenatore e sarà pertanto più complicato. Ma adesso godiamoci questa vittoria che dedico ai tifosi che c'erano a Napoli, alla città, alla proprietà. Il Lecce è un patrimonio di questo territorio e bisogna star vicino alla squadra anche nei momenti negativi».
© RIPRODUZIONE RISERVATA


© RIPRODUZIONE RISERVATA