Lecce, si avvicina Maksimovic. E il Torino va in pressing su Strefezza

Lecce, si avvicina Maksimovic. E il Torino va in pressing su Strefezza
4 Minuti di Lettura
Sabato 2 Luglio 2022, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 21:14

Perso capitan Fabio Lucioni il Lecce corre ai ripari con la forza delle idee da sviluppare. Una di queste ha preso piede nelle scorse ore e riguarda il difensore centrale Nikola Maksimovic, 30 anni, di proprietà del Genoa. Il giocatore sarebbe una gran bella pedina per il nuovo Lecce perché ha tutto ciò che una neopromossa può desiderare per puntare alla salvezza: esperienza e doti tecniche. Serbo, classe 1991, Maksimovic ha disputato ottimi campionati nel Torino prima di passare al Napoli: in serie A vanta 146 presenze, in Champions, con i partenopei, vanta 7 presenze. Il giocatore è stato collocato sul mercato dal Genoa, squadra con la quale il Lecce ha trattato la cessione di bomber Coda. Questo lascia pensare al fatto che i club siano in ottimi rapporti, per cui la trattativa potrebbe anche decollare. Nella passata stagione Maksimovic ha collezionato solo 14 presenze. Il rendimento è stato condizionato da guai fisici che lo hanno costretto spesso in infermeria. Adesso cerca il rilancio e il Salento può essere il posto giusto. Si vedrà.

Il mercato in entrata

Un altro nome accostato al Lecce è quello di Federico Baschirotto, autentica rivelazione dell’Ascoli targato Sottil. Il 25enne terzino di Isola della Scala è stato protagonista di una buona stagione in Serie B, la prima in cadetteria. L’Ascoli lo acquistò dalla Viterbese e il suo contratto scadrà nel 2023. Nella passata stagione Baschirotto è stato pure autore di quattro reti in 30 presenze di cui 19 da titolare. Un profilo che il Lecce ritiene interessante. I contatti sembra siano stati avviati da tempo, ma il giocatore è seguito da altre società. Per l’attacco dovrebbe essere in dirittura d’arrivo l’ingaggio di Lorenzo Colombo, 20 anni, di proprietà del Milan, ma nell’ultimo campionato alla Spal. Così Corvino e Trinchera dovrebbero mettere a disposizione di Baroni un’altra punta centrale da affiancare per il momento al gambiano Ceesay. Il giovane attaccante dell’Under 21 arriverebbe in prestito con diritto di riscatto e contro riscatto in favore del Milan. Forse le prossime ore potrebbero essere quelle decisive per l’arrivo del giovane attaccante. Per quanto riguarda Scuffet, in questo momento il Lecce non sembra interessato al portiere. Definito, invece, il trasferimento in prestito di Ilario Monterisi, il quale viene ceduto al Frosinone dove ritroverà l’ex capitano del Lecce Fabio Lucioni.

Strefezza oggetto del desiderio

Intanto alla porta del Lecce si bussa nuovamente per Gabriel Strefezza. Il brasiliano, 14 gol in campionato nella scorsa stagione sportiva di Serie B, era finito nel mirino del Torino dove a curare gli interessi di mercato della società granata c’è il direttore sportivo Vagnati, il quale ha conosciuto il giocatore alla Spal e adesso vorrebbe portarlo alla corte di Juric. Sembrava un affare veloce, da mandare in porto velocemente, con una stretta di mano, qualche firma e un versamento nelle casse del Lecce. Ma i conti con il Lecce non si sono ancora chiusi come sperava il Torino. Il club giallorosso, attraverso i suoi dirigenti, ha più volte ribadito che nessuno dei propri giocatori è incedibile, ma non è disposto a svendere.

Le due società, pertanto, non hanno raggiunto finora l’accordo per una distanza tra richiesta e offerta. Però con un po’ di buona volontà da parte del club di Cairo l’affare potrebbe andare in porto. Il rischio adesso è che sul giocatore possa inserirsi qualche altra concorrente che ha bisogno di un giocatore con le caratteristiche del giocatore brasiliano. Le ultime voci parlano di un interesse del Bologna. Da parte del Lecce il discorso non cambia: l’offerta deve soddisfare la richiesta della società di Via Colonnello Costadura. Il calciatore per il momento è in ritiro a Folgaria, agli ordini del tecnico Baroni. Ma è in costante contatto con il proprio procuratore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA