Lecce, Rossettini racconta la sua malattia: «Ora il peggio è passato»

Lunedì 20 Luglio 2020
La paura è stata tanta, ma l'incubo sembra essere passato. Luca Rossettini, difensore del Lecce, può tornare alla normalità e rituffarsi nella quotidianità calcistica. Il calciatore giallorosso, attraverso un video postato sui canali ufficiali della società, racconta il periodo difficile avuto nell'ultimo mese, e cominciato lo scorso 27 giugno dopo la gara giocata allo Juventus Stadium contro i bianconeri. «Ora sto meglio e sono in fase di ripresa, i sintomi che avevo - spiega - stanno scomparendo: ora sono rientrato a Lecce per cominciare un programma di recupero. Dopo la partita con la Juventus ho iniziato ad accusare febbre e mal di testa: ho avuto paura di aver contratto il covid, ma fortunatamente sono risultato negativo. I sintomi sono continuati per quattro giorni e si è reso necessario il ricovero ospedaliero. Da qui il successivo trasferimento a Padova, la mia città, presso il reparto di Malattie infettive: dai successivi esami abbiamo capito che ho avuto un'infezione virale causata da una zanzara di tipo tropicale». Tanti i messaggi di solidarietà inviati dai tifosi del Lecce: «Mi hanno fatto molto piacere perché - aggiunge - si da il giusto valore. La lettera avuta da un ragazzo di 28 anni, che sta lottando con varie problematiche di salute, mi è stata di aiuto e conforto». Infine un messaggio di speranza, per «prendere la vita con più serenità. Le cose importanti si capiscono sempre dopo, ed ora guardo con occhi diversi anche i miei figli e mia moglie: spero che questa esperienza mi abbia cambiato in positivo», conclude Rossettini.
  Ultimo aggiornamento: 16:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA