Lecce-Pordenone, allarme bagarinaggio: biglietti in vendita a 200 euro. Cosa rischia chi lo fa

Lecce-Pordenone, allarme bagarinaggio: biglietti in vendita a 200 euro. Cosa rischia chi lo fa
di G.And.
3 Minuti di Lettura
Venerdì 6 Maggio 2022, 12:12

Lecce-Pordenone, tutti pazzi per un posto allo stadio. I biglietti sono esauriti ormai da giorni, ma nel frattempo emerge, anche sui social, il fenomeno del bagarinaggio. Nei gruppi social dei tifosi giallorossi un biglietti viene venduto con costi esorbitanti, fino a 200 euro. Tante le polemiche, da parte dei veri sostenitori, quelli che ci sono sempre stati. Ma qualcuno ci casca. In tanti denunciano sui social, lasciando anche degli screenshot. Quello che una volta era un fenomeno prevalentemente in presenza, è diventato adesso un qualcosa da fare sui social, lontano da occhi indiscreti ma anche con testimonianze ben precise affidate alla rete. Cosa prevede la legge per chi vende un biglietto a prezzo maggiorato? 

Video

Bagarinaggio, la norma e le sanzioni

La norma prevede la sanzione amministrativa pecuniaria da 2.500 a 10.000 euro per chiunque, non appartenente alle società appositamente incaricate, vende i titoli di accesso nei luoghi in cui si svolge la manifestazione sportiva o in quelli interessati alla sosta, al transito o al trasporto di coloro che partecipano o assistono alla manifestazione medesima. La sanzione può essere aumentata fino alla metà del massimo per il contravventore che ceda o metta in vendita i titoli di accesso a prezzo maggiorato rispetto a quello praticato dalla società appositamente incaricata per la commercializzazione dei tagliandi. Tali sanzioni sono irrogate dal Prefetto del luogo in cui è avvenuto il fatto. In aggiunta, nei confronti del contravventore può essere applicato il Daspo, ovvero il divieto di accedere ai luoghi in cui si svolgono manifestazioni sportive (previsto all’art. 6 della legge 13 dicembre 1989, n. 401). Non solo al bagarino può applicarsi il Daspo, ma anche nei confronti di colui che viene colto nell’attività di bagarinaggio e risulta essere già destinatario di Daspo, è prevista la reclusione da uno a tre anni e con la multa da 10.000 euro a 40.000 euro.

Scambio biglietti

Diversi è il discorso di chi sta provando a scambiare i propri biglietti, magari per poter accedere a un settore dove vi sono altri amici o parenti. Anche questo fenomeno è molto in voga sui social. Ma il bagarinaggio è un'altra storia ed è reato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA