Diktat Lecce: scelte in prospettiva nel mercato invernale. Meccariello alla Spal

Venerdì 7 Gennaio 2022 di Tonio DE GIORGI

Si sta consumando la prima settimana di calciomercato, che ha aperto i battenti lunedì scorso. Nei giorni scorsi è stata definita la cessione del centrocampista offensivo Felici al Palermo. Ieri un’altra cessione è stata ufficializzata: si tratta di Biagio Meccariello ceduto a titolo definitivo alla Spal dove ha firmato un contratto fino al 2024. Della sua partenza ormai si sapeva da giorni e si attendeva solo l’annuncio ufficiale. I tifosi giallorossi, in qualche modo, hanno voluto salutare il difensore campano, 31 anni e in scadenza di contratto nel prossimo giugno. Sul profilo Instagram di Meccariello, ad esempio, si leggono messaggi delle ultime ore con i quali hanno voluto ringraziare “Big Mac” per il contributo dato con la maglia giallorossa.

Meccariello alla Spal

La partenza di Meccariello lascia un vuoto nel reparto difensivo a disposizione del tecnico Baroni. Come centrali difensivi restano capitan Lucioni, Dermaku e Tuia, quest’ultimo in ripresa dopo un infortunio che lo ha costretto a stare lontano dai campi per un bel po’ di partite. Corvino e Trinchera cercheranno di colmare questo vuoto con un altro centrale difensivo. Di prospettiva e di proprietà. Questi i punti principali dell’identikit che i responsabili del mercato giallorosso hanno tracciato. Sicuramente avranno già sondato qualche profilo e magari nelle prossime ore saranno pronti ad affondare il colpo. Possibile pure che il casting sia solo all’inizio e ci vorranno dei giorni per poter consegnare a Baroni un altro elemento del reparto difensivo. Per ora mancherebbe soltanto questo tassello al blocco arretrato, ma bisogna seguire con attenzione ciò che accadrà con Calabresi. In verità la situazione è abbastanza chiara: il calciatore romano vuole giocare con continuità e avrebbe accettato la proposta del Brescia. Per lui, tra l’altro, sarebbe un ritorno nella squadra lombarda. Ma Corvino e Trinchera non hanno fretta di accelerare un’operazione che favorirebbe solo la squadra di Filippo Inzaghi. In casa leccese, tuttavia, si sta lavorando sotto traccia anche a un laterale difensivo destro per poter accontentare Calabresi. E quindi la situazione potrebbe avere un’accelerata nei prossimi giorni. Non bisogna dimenticare, però, che il campionato di Serie B riprenderà la prossima settimana e il calendario del Lecce è abbastanza fitto in questa prima metà del mese tra impegni di campionato e quello di Coppa Italia in programma in casa della Roma il prossimo 20 gennaio. Pertanto, Calabresi, al momento, resta dov’è. Le parti certamente sono state chiare: il club di Via Colonnello Costadura ha recepito e accettato quella che è la volontà del calciatore, ma lo stesso deve attendere che Corvino e Trinchera trovino adeguato sostituto. Non è da escludere pure che tutto resti cosi com’è.

Prospettive e ambizioni

Si lavora anche per il centrocampo dove l’allenatore Baroni per la seconda parte di campionato avrà a disposizione una nuova mezzala da affiancare a Majer, Bjorkengren, Gargiulo, Helgason. Finora radiomercato ha accostato alcuni nomi al club giallorosso, ma l’obiettivo reale è solo scritto sull’agenda di Corvino e Trinchera, i quali sono chiamati pure a tenere in considerazione un eventuale piano B se qualcosa dovesse andare storto. Antenne dritte anche per l’attacco dove si cerca un esterno offensivo. Intanto il Lecce ha definito l’ingaggio di Raul Asencio, 23 anni, attaccante spagnolo. Il calciatore arriverà in Italia la prossima settimana e dopo le rituali visite mediche si metterà a disposizione del tecnico Baroni. Per completare l’organico a disposizione dell’allenatore del Lecce serviranno, dunque, altre tre pedine. Dato per scontato l’arrivo di Asencio, le attenzioni si spostano ora su un esterno offensivo. Nel ruolo, a destra e a sinistra, Baroni ha impiegato finora Di Mariano e Strefezza, Rodriguez e Olivieri, poi quest’ultimo è stato dirottato in posizione centrale per sopperire all’assenza di Coda. È un Lecce che non vuole farsi mancare proprio nulla per tentare la scalata al vertice della Serie B.


© RIPRODUZIONE RISERVATA