Lecce, per l'attacco c'è l'esterno argentino Pizzini

Lecce, per l'attacco c'è l'esterno argentino Pizzini
di Tonio DE GIORGI
3 Minuti di Lettura
Sabato 3 Luglio 2021, 05:00

Il Lecce torna a pescare in Sud America, esattamente in Argentina dove nell’estate del 1985 presero il volo verso l’Italia i primi stranieri della storia del Lecce, Juan Alberto Barbas e Pedro Pablo Pasculli. A vestire il giallorosso sarà Francisco Pizzini esterno offensivo, 28 anni. Giunge a titolo definitivo dal Club Atletico Independiente che milita nella Serie A argentina. Un calciatore che arriva in ritardo in Italia. Infatti, nel gennaio 2020, sembrava in procinto di passare al Trapani, trasferimento che poi non si materializzò. Evidentemente in questi mesi è stato monitorato dal responsabile dell’area tecnica del Lecce Pantaleo Corvino e dai suoi principali referenti. Così le quotazioni di Pizzini sono rimaste alte e hanno permesso nelle scorse settimane di avviare i primi contatti con l’entourage del calciatore. 

La carriera di Pizzini

Arriva in giallorosso per rinforzare il reparto offensivo. Nel modulo che Baroni cucirà addosso alla squadra, il 4-3-3, sarà uno degli esterni d’attacco, a destra o a sinistra. Nato a Bahia Blanca il 19 settembre 1993, alto 177 centimentri, è cresciuto nel settore giovanile del Club Independiente. Nella stagione 2013-2014, a 20 anni, fa parte della squadra che partecipa alla Primera Nacional, la seconda divisione argentina. Nella Superliga argentina, invece, ha vestito le maglie del Club Olimpo, 42 presenze; del Club Atletico Independiente, 14 presenze e del Defensa y Justicia, 5 presenze. In Coppa Libertadores ha totalizzato 6 presenze con Defensa y Justicia e 1 con il Club Atletico Independiente. L’ultima sua partita risale al 29 aprile acorso, in Coppa Libertadores, contro Universitario De Deportes, sfida vinta 3-0 dalla squadra di Pizzini anche grazie a un suo gol. L’esterno offensivo argentino è atteso a Lecce dove effettuerà le visite mediche prima di mettersi a disposizione del tecnico Baroni durante la fase di pre ritiro che scatterà da giovedì 8 luglio in sede.

Per l’attacco si era già registrato l’arrivo di Marco Olivieri dalla Juventus, in prestito. L’ex Empoli può giocare sia da attaccante centrale che da esterno, ma per le corsie laterali Corvino è sicuramente al lavoro per offrire a Baroni altre risorse. In attesa dell’ufficializzazione di Pizzini, sono attualmente tre i rappresentanti del reparto offensivo: Massimo Coda, Pablo Rodriguez Delgado e Marco Olivieri. Per la difesa il Lecce sembra stia sondando il percorso che porta ad Alessandro Tripaldelli, 22 anni, terzino sinistro del Cagliari. All’ingaggio del calciatore sta lavorando anche il Venezia neo promosso in Serie A. Nella passata stagione, il giocatore nato a Napoli, ha collezionato 10 presenze, solo tre volte è stato schierato dal primo minuto. Tripaldelli andrebbe a rinforzare la corsia di sinistra dove, attualmente, Baroni può contare su Calderoni, Zuta, Gallo e Vera, quest’ultimo rientrato dal prestito al Cosenza. Il colombiano sarà valutato dal tecnico Baroni in ritiro, magari potrebbe sfruttare le sua propensione offensiva. 

Il mercato in uscita

Sul fronte cessioni, dovrebbero lasciare il Lecce Pisacane, Riccardi, rientrato dal prestito al Catanzaro e Benzar, oltre a uno tra Gabriel e Vigorito, oppure entrambi se dovessero arrivare richieste interessanti alla società del presidente Saverio Sticchi Damiani. In uscita, a titolo definitivo, verso il Piacenza, l’attaccante lituano Dubickas, 22 anni, con diritto di prelazione unilaterale dell’attaccante. Dubickas era rientrato dal prestito al Livorno, dove aveva realizzato 5 gol in 16 presenze. Infine, per la squadra Primavera è stato annunciato l’ingaggio, a titolo definitivo, dell’esterno offensivo Henri Salomaa dal club Helsingin. Il calciatore finlandese, 18 anni, farà parte della rosa della maggiore formazione giovanile giallorossa che parteciperà al prossimo campionato di Primavera 1.

© RIPRODUZIONE RISERVATA