Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lecce Calcio, i giallorossi hanno scelto il portiere: si tratta di Wladimiro Falcone

Lecce Calcio, i giallorossi hanno scelto il portiere: si tratta di Wladimiro Falcone
4 Minuti di Lettura
Giovedì 14 Luglio 2022, 10:58

Il Lecce ha scelto il portiere: si tratta di Wladimiro Falcone, 27 anni originario di Roma, attualmente in forza alla Sampdoria e finora accostato ad altri club di serie A. L'estremo difensore, già protagonista l'anno scorso in blucerchiato con 10 presenze per un totale di 854 minuti giocati, è a un passo dalla società salentina. Arriverebbe con i galloni del titolare.

L'affondo di Pantaleo Corvino proprio nella giornata di ieri, prima dell'amichevole a Bressanone contro il Bochum. Il responsabile dell'area tecnica salentina ha intavolato una serie di trattative con il club ligure che ha sortito il buon esito di una doppia operazione.
Nel Salento, infatti, oltre al portiere Falcone è in procinto di trasferirsi anche Kristoffer Askildsen, centrocampista norvegese, 21 anni di Oslo, già nel giro della nazionale. Radiomercato sempre ieri ha parlato delle seguenti cifre: Falcone dovrebbe trasferirsi in prestito con diritto di riscatto a 3 milioni di euro con controriscatto fissato a 4 milioni. Stessa formula per Askildsen ma con riscatto fisssato a 2,5 milioni di euro e controriscatto a 3,5 milioni. Con Falcone il Lecce chiude il discorso portieri, avendo in organico Brancolini e Bleve che offrono ampie garanzie. Ieri il portiere non ha preso parte all'amichevole che la Sampdoria ha giocato e vinto per 9-1 contro il Castiglione: Giampaolo ha mandato in campo Audero nel primo tempo, sostituito nella ripresa da Ravaglia. Un dettaglio che aggiunge conferme al trasferimento in giallorosso. Il tecnico sampdoriano, al contrario, ha mandato in campo Askildsen nella ripresa schierandolo centrale di centrocampo in coppia con Verre nel 4-1-4-1. Il ragazzo ha pure realizzato l'ottavo gol a pochi istanti dal termine con un destro sotto l'incrocio su assist di capitan Quagliarella. Salvo intoppi, Falcone e Askildsen saranno ufficilizzati dal Lecce in giornata. Chi è già arrivato in ritiro è l'attaccante svedese (è una prima punta del 2003) Joel Voelkerling Persson, acquistato dalla Roma a titolo definitivo per circa 1 milione di euro. La cifra dimostra quanto Corvino creda in questo giovane che con la Roma di Mourinho vanta convocazioni in Conference League. Persson ha raggiunto mister Baroni e i nuovi compagni a Bressanone prima dell'amichevole internazionale contro il Bochum.


Un test che ha lasciato buone impressioni al tecnico giallorosso. Il tabellino parla di sconfitta per 3-2 ma non sottolinea la buona performance del Lecce che, invece, pone in evidenzia lo stesso allenatore: «In questo momento siamo un cantiere aperto ma le buone indicazioni ci sono - l'analisi -. Nel primo tempo potevamo fare anche 5, 6 gol ricercati attraverso il gioco, che è l'aspetto che più mi interessa. La squadra si è mossa bene e ha cercato la pressione alta. In questo momento l'attenzione collettiva è rivolta a questo aspetto. Poi è chiaro che c'è tanto lavoro nelle gambe ma c'è pure del tempo per migliorare». Sul completamento dell'organico il tecnico non fa nomi ma spiega: «Abbiamo inserito dei ragazzi interessanti, ci serve tempo e lavoro perché abbiamo intenzione di fare un calcio dinamico, con idee. Vedo molta partecipazione in questo inizio di stagione e questo è un altro aspetto importante. Poi, con il mercato aperto, non nascondo che ci saranno anche uscite dolorose di ragazzi che sono stati con noi. Di questo mi dispiace mentre, tornando al modo con cui vogliamo stare in campo, credo che contro il Bochum per un'ora si è visto un buon Lecce che ha giocato al calcio mettendo sotto un avversario di livello».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA