Lecce col tridente delle meraviglie all'assalto del Frosinone. Al Via del Mare si gioca alle 14

Marco Baroni, allenatore del Lecce
Marco Baroni, allenatore del Lecce
di Lino DE LORENZIS
3 Minuti di Lettura
Sabato 2 Aprile 2022, 05:00

Recuperate le energie fisiche e mentali, oltre ad alcuni elementi di spessore reduci da infortuni come Dermaku, Tuia, Faragò e Bleve mentre Gabriel è ancora fermo ai box, il Lecce si ripresenta nel pomeriggio davanti ai propri tifosi con un solo obiettivo, quello della vittoria. A sette giornate dalla fine della stagione regolare, la squadra giallorossa accusa un ritardo di due punti dal secondo posto e di tre punti dalla vetta. Inutile dire che il campionato di serie B 2021-2022 è sicuramente tra i più avvincenti e incerti degli ultimi anni e che per conoscere i nomi delle due squadre che approderanno direttamente nell’Olimpo del calcio italiano con ogni probabilità bisognerà aspettare l’ultimo minuto dell’ultima giornata di campionato. Ecco perché ogni partita può rivelarsi determinante nella faticosissima corsa per la conquista di uno dei primi due posti finali.
Il calendario del torneo cadetto non ha fatto sconti ai ragazzi di Marco Baroni: avversario di turno oggi al Via del Mare (ore 14) sarà il Frosinone di Fabio Grosso, una delle squadre più in forma del campionato. Oltre ad una condizione psico-fisica eccellente, i ciociari dispongono anche di un organico di grande valore, con alcuni elementi che spiccano rispetto ad altri. Su tutti sicuramente il centrale difensivo Gatti, già “blindato” dalla Juventus per le prossime stagioni.

Posta in palio altissima

Ci vorrà una gara tatticamente intelligente per conquistare l’intera posta in palio anche perché chi ha più da perdere da questo confronto è sicuramente il Lecce, voglioso di tornare alla vittoria dopo aver infilato quattro pareggi di fila che hanno creato un po’ di malumore nell’ambiente attorno alla squadra. L’ultimo successo dei giallorossi risale al 3-1 inferto all’Ascoli lo scorso 2 marzo, esattamente un mese fa. Battere oggi il Frosinone oltre a produrre effetti positivi sulla classifica darebbe a capitan Lucioni e compagni anche la forza necessaria per affrontare al massimo delle proprie possibilità lo sprint finale.

Formazione: molti dubbi per Baroni

Come detto, mancherà ancora il portiere Gabriel che non ha smaltito l’infortunio subito a Perugia circa un mese fa, tra i pali ballottaggio Bleve-Plizzari. In attacco possibile il ritorno del tridente delle meraviglie composto da Strefezza, Coda e Di Mariano. Nel Frosinone si registra una grave emergenza: Szyminski è squalificato, Charpentier è fuori da tempo per infortunio ed inoltre non hanno recuperato Zampano, Garritano, Brighenti e Ravaglia. Possibile il cambio di modulo, dal 4-3-3 al 3-5-2. Il via alle 14.
Da segnalare infine che c’è anche il Pisa tra le scoietà di A, B e C deferite dalla Procura della Figc per illecito amministrativo nell’ambito dell’inchiesta sulle plusvalenze. Rischia una penalizzazione o un’ammenda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA