Il Taranto avanti a piccoli passi, la Virtus Francavilla con il mal di trasferta

Il Taranto avanti a piccoli passi, la Virtus Francavilla con il mal di trasferta
2 Minuti di Lettura
Lunedì 23 Gennaio 2023, 22:06 - Ultimo aggiornamento: 22:08

A piccoli passi (pareggi senza gol), il Taranto prosegue nel suo cammino. Dopo lo 0-0 di Andria, Ezio Capuano si è detto soddisfatto della prestazione, ha valutato corretto il risultato e plaudito ai suoi ragazzi per l’impegno. L’analisi sulla squadra e sulla sua resa, organizzativa e tecnica, è ormai materia consolidata, di diverso ci si può aspettare poco, nel bene e nel male. La gara di Andria è sembrata in fotocopia (espulsioni a parte) quella con la Turris e per larghi tratti quella interna con il Monopoli. Adesso tocca alla Gelbison, in un altro scontro diretto contro l’ex Infantino (andato a segno nell’ultima vittoria con la Virtus Francavilla), perché la vittoria diventa una necessità per il Taranto, anche per dare significato ad un mercato che ha puntato soprattutto a rivisitare l’attacco. 

La Virtus Francavilla stenta ancora fuori casa. Dei 28 punti finora messi in cascina, ben 26 sono frutto delle splendide prestazioni fornite nelle undici gare finora giocate in casa. Il tutto per un totale di otto successi contro Messina, Gelbison, Andria, Taranto, Pescara, Viterbese, Turris e Foggia. Praticamente la squadra di Antonio Calabro ha superato tutte squadre più o meno di pari livello, tranne ovviamente il Pescara e per certi versi il Foggia. A queste vittorie si devono aggiungere i due pareggi contro Latina e il forte Cerignola. Unico neo il ko subito contro l’Avellino per 3-2. In totale 18 reti segnate, in massima parte dal bomber Patierno, e nove subite. Porta immacolata contro Messina, Gelbison, Latina, Taranto e Foggia. Nella speciale classifica delle ultime cinque gare giocate tra le mura amiche, la Virtus di Calabro è in vetta con 15 punti. Ora, l'auspicio, è invertire la rotta anche in trasferta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA