Il basket riapre le porte, il Covid frena i tifosi: solo in 850 per l'esordio dell'Happy Casa al PalaPentassuglia

Domenica 4 Ottobre 2020 di Antonio RODI
A distanza di otto mesi il popolo della “Stella del Sud” potrà tornare finalmente ad assistere ad una partita della Happy Casa, occupando, pur se in piccola parte, gli spalti del PalaPentassuglia. Era l’1 febbraio quando nell’impianto di contrada Masseriola i biancazzurri incrociavano le lame con l’Olimpia Milano (con vittoria della formazione lombarda), da allora di acqua sotto i ponti ne è passata a grandi quantità.



Sarà un’atmosfera molto particolare quella che stasera si respirerà all’interno del palas. Del resto non potrebbe essere altrimenti. A causa dell’emergenza Covid-19 la capienza è stata ridotta a soli 1000 posti (ma alla fine i biglietti staccati saranno solo 850, la differenza deve averla fatta il timore per il Covid) ed il pubblico presente dovrà necessariamente osservare le normative sicurezza anti-Covid in merito all’accesso e deflusso dall’impianto e di comportamento durante l’evento sportivo: misurazione della temperatura corporea all’ingresso, seguire i protocolli indicati per l’accesso e l’uscita dal palasport, indossare correttamente la mascherina per tutto il tempo di permanenza nell’impianto, rispettare il posto a sedere assegnato anche durante l’intervallo lungo (resteranno chiusi bar e punti ristoro).

L’attesa comunque è tanta. C’è grande trepidazione tra gli appassionati biancazzurri, cui la società fa affidamento per riempire tutti i 1000 posti (di questi 200 sono destinati agli sponsor) messi a disposizione.



Ci sarà del sostegno proprio della tifoseria della New Basket per venire a capo di una partita tutt’altro che semplice. Brindisi è chiamata a fare punti subito, soprattutto ha la necessità di sfruttare al meglio il fattore campo. In un campionato così equilibrato proprio le partite casalinghe saranno l’ago della bilancia.

Da parte sua la Virtus Roma (out l’ala Chris Evans a causa della rottura del tendine d’achille della gamba destra) arriva all’appuntamento odierno portandosi dietro l’energia positiva che la vittoria all’esordio contro la Fortitudo Bologna ha creato. Soprattutto se la vittoria arriva come con Bologna con pochi giorni di allenamento al completo e con qualche elemento ancora non in forma ottimale. «Siamo consapevoli che a Brindisi saremo al cospetto di una squadra molto forte, che può ambire decisamente a uno dei primi quattro posti in Italia per il roster che ha, e una società che ha oramai l’esperienza giusta per fare il salto di qualità. Ci aspetta quindi una partita molto complicata», le parole di coach Piero Bucchi, il grande ex della sfida.

Formazioni
(PalaPentassuglia ore 19,00)

Happy Casa Brindisi: 5 Krubally; 6 Zanelli; 7 Harrison; 9 Visconti; 10 Gaspardo; 15 Thompson; 18 Cattapan; 21 Guido; 22 Udom; 31 Bell; 33 Perkins; 35 Willis. All.: Vitucci.
Virtus Roma: 0 Hadzic; 1 Biordi; 9 Beane; 12 Campogrande; 13 Baldasso; 14 Cervi; 15 Telesca; 16 Hunt; 22 Robinson; 25 Farley; 99 Wilson. All.: Bucchi.
Arbitri: Begnis, Boninsegna, Pierantozzi.
  Ultimo aggiornamento: 20:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA