Lecce e Gotti verso il sì. Il 1° luglio sarà ufficializzato il primo acquisto della nuova stagione

Pantaleo Corvino e Stefano Trinchera
Pantaleo Corvino e Stefano Trinchera
di Lino DE LORENZIS
3 Minuti di Lettura
Domenica 2 Giugno 2024, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 21:22
Bisognerà attendere ancora qualche giorno per sapere se Luca Gotti continuerà ad allenare il Lecce nella stagione sportiva 2024-2025. Tecnico e società, va detto, hanno già manifestato più volte, pubblicamente e anche in privato, il desiderio di voler proseguire il lavoro avviato nel mese di marzo e che ha già prodotto un risultato straordinario, ovvero la conquista della seconda salvezza consecutiva in serie A. Proprio il raggiungimento dell’obiettivo stagionale ha fatto scattare il rinnovo del contratto di Gotti per un’altra stagione, come previsto dalla clausola inserita nell’accordo sottoscritto ai primi di marzo. L’allenatore veneto dunque ha già in tasca un contratto firmato. Nel calcio però non sempre gli accordi sottoscritti vengono poi rispettati, per divergenze tecniche o per mille altri motivi. In questo caso però la sensazione è che Gotti continuerà ad allenare il Lecce per volontà di entrambe le parti.
Ma prima di dare l’annuncio ufficiale bisognerà definire le linee guida e stabilire il budget per la nuova stagione. Indicazioni e numeri che arriveranno dall’incontro tra proprietà e responsabile dell’area tecnica. Da una parte il presidente Saverio Sticchi Damiani, in rappresentanza di tutti i soci, dall’altra Pantaleo Corvino, in rappresentanza anche del ds Stefano Trinchera. Il faccia a faccia, in un primo momento previsto per lo scorso weekend, è slittato di qualche giorno a causa degli impegni dei due dirigenti. Con ogni probabilità, presidente e dg dell’area tecnica si vedranno tra martedì e mercoledì prossimi. E sarà l’occasione per analizzare a trecentosessanta gradi tutta la stagione che sta per andare in archivio e per approfondire il discorso su quella che comincerà ufficialmente il 1° luglio prossimo. Toccherà al presidente Sticchi Damiani, che ha già ottenuto il via libera da parte di tutti i soci, indicare a Pantaleo Corvino le linee guida e anche il budget che la società intende mettere a disposizione per le operazioni di mercato. Una volta acquisiti questi dati, il dg Corvino convocherà mister Gotti per illustrare il nuovo progetto tecnico del Lecce che, per ovvie ragioni, dovrà essere condiviso anche dall’allenatore di Adria. Questione di giorni dunque affinché quelle che al momento sono solo delle sensazioni diventino realtà.
Nel frattempo, il Lecce sa già di avere in cassaforte un nuovo centrocampista. Dal 1° luglio infatti sarà ufficiale l’ingaggio del francese Balthazar Jean Philippe Marie Pierret, 24 anni, in scadenza di contratto con il Quevilly-Rouen Métropole, club di Ligue 2. A dire il vero, a gennaio Corvino e Trinchera hanno fatto il possibile per cercare di convincere i dirigenti del sodalizio francese ad anticipare di sei mesi il trasferimento di Pierret nel Salento solo che il Quevilly si è opposto. E lo ha fatto anche dinanzi alla possibilità di incassare un indennizzo economico. Ora Pierret è un calciatore libero e nei primi giorni di luglio arriverà a Lecce per sottoporsi alle visite mediche prima della partenza per il ritiro precampionato.
Nelle prossime settimane inoltre Corvino e Trinchera saranno chiamati ad affrontare la situazione dei calciatori arrivati in prestito nel corso di questa stagione. Sono tre in tutto: Pontus Almqvist, Roberto Piccoli e Ahmed Touba. Se per quest’ultimo la strada sembra ormai tracciata, il difensore centrale infatti rientrerà ai turchi del Basaksehir, per Piccoli e Almqvist invece la situazione è ancora aperta. A differenza del collega algerino, le cui prestazioni hanno lasciato a desiderare, i due attaccanti invece non hanno demeritato. Anzi, entrambi hanno dato un buon contributo alla squadra per il raggiungimento della salvezza. Ma non sarà per niente facile riuscire a riportarli al Lecce: l’ostacolo maggiore è rappresentato dalla somma che la società salentina dovrebbe corrispondere ad Atalanta (Piccoli) e Rostov (Almqvist). Nelle scorse ore l’attaccante bergamasco ha manifestato tutta la sua gratitudine nei confronti del Lecce e dei tifosi salentini in un post pubblicato sul suo profilo Instagram: “Sei semplicemente magnifica. Grazie a tutti per quest’anno indimenticabile”. Se son rose, fioriranno.
© RIPRODUZIONE RISERVATA