Taurino spinge il Francavilla:«A Campobasso un buon punto, ma serve verticalizzare di più»

Lunedì 29 Novembre 2021 di Renato RUBINO

Questa volta è davvero difficile per la Virtus Francavilla dire se il punto conquistato nel match di sabato, nell’anticipo della sedicesima giornata, sul campo del Campobasso voglia dire per Idda e compagni vedere bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto. Una gara intrisa di colpi di scena, di vantaggi ora dall’una ora dall’altra parte, di errori difensivi, ma anche di prodezze come quelle dei due supercannonieri di questa annata sportiva come Maiorino e Caporale. Ovvio, a fine gara, il rammarico per mister Taurino che, in ogni caso, ha accettato il punto in terra molisana, ma ha esortato i suoi ragazzi a mettere un po’ più di attenzione se si vogliono raggiungere posizioni più prestigiose in classifica.

A Campobasso è 2-2

«La mia formazione – ha dichiarato il tecnico biancazzurro - ha avuto un palleggio sterile, pur avendo preparato la partita in maniera diversa del solito. Nel secondo tempo poi avremmo potuto osare maggiormente sulle verticalizzazioni, invece abbiamo palleggiato con passaggi troppo orizzontali. Alla fine, comunque, ci godiamo questo punto su un campo difficile e contro una buona squadra quale è stata il Campobasso». La Virtus avrebbe potuto chiudere il match prima del pareggio dei padroni di casa, ma l’occasione ghiotta non è stata messa a frutto. «Resta il rammarico – ha continuato Taurino - di non essere riusciti a realizzare il terzo gol, quando sul 2-1 stavamo esprimendo un buon calcio. Nella ripresa abbiamo inserito le due punte al fine di dare maggiore freschezza al reparto offensivo e siamo riusciti ad attaccare bene la linea difensiva alle spalle degli avversari, ma c’è mancato il cinismo sottoporta, come ci accade spesso. Abbiamo giocato contro una squadra che portava tanti attaccanti nella nostra area. Avremmo potuto fare qualcosa in più, in termini di attenzione, in occasione del secondo gol del Campobasso, azione peraltro iniziata secondo me da un possibile intervento falloso. Non giudico, però, l’operato dell’arbitro che ha diretto abbastanza bene».

I cambi

Poi il tecnico francavillese parla delle sostituzioni. «Ho sostituito insieme Perez e Maiorino – ha commentato - perché avevano dato tutto quello che avevano nel corso di una partita giocata su un terreno pesantissimo. Ho messo forze fresche perché volevo tenere alto il baricentro della squadra». Ma Taurino, conscio del buon campionato che sta disputando la sua Virtus, non si perde d’animo e promette battaglia già dal prossimo match, quello interno contro il Monterosi. «Nei prossimi giorni – ha detto - lavoreremo per evitare di incorrere in quegli errori, che ultimamente ci hanno penalizzato oltremodo. Ripartiamo da questo pareggio per provare a ripartire così come stavamo facendo qualche settimana fa e per raggiungere, se vogliamo, traguardi più prestigiosi». Di umore diverso il tecnico dei molisani, alla luce dei troppi pareggi degli ultimi due mesi.«La squadra gioca, segna ed è viva – ha detto mister Cudini in conferenza stampa - ma sicuramente dovremmo migliorare nella fase difensiva».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA