Frabotta sì: via libera dalla Juventus. Il Lecce prende forma. Oggi giocherebbe così

Domenica 19 Giugno 2022 di Tonio DE GIORGI

Non c’è ancora l’ufficialità per l’ingaggio di Frabotta, ma il laterale sinistro della Juventus dovrebbe essere il terzo acquisto del club giallorosso. L’accordo tra Lecce e Juventus dovrebbe basarsi su un prestito con diritto di riscatto per il Lecce e controriscatto in favore della Juventus a cifre già fissate. Un calciatore che deve cancellare la stagione vissuta a Verona, con la casacca dell’Hellas. Purtroppo un infortunio al tendine d’Achille lo ha messo ko per tutto il campionato scorso. Si è rivisto solo per due spezzoni di partita. È un calciatore che ha già respirato l’aria della Serie A proprio con la Juventus. Nella stagione ’20 -’21 con Pirlo in panchina ha collezionato 15 presenze. In quell’annata anche l’esordio in Champions League in occasione della sfida contro il Ferencvaros nei gironi eliminatori. Con Cristiano Ronaldo e compagni ha festeggiato la vittoria della Coppa Italia e della Supercoppa italiana. Un profilo che Corvino conosceva molto bene perché a quindici anni lo accolse al Bologna. Si attende dunque l’annuncio ufficiale e poi potrà partire il conto alla rovescia per l’inizio della nuova stagione che in casa Lecce partirà giovedì prossimo con il raduno in sede. Inizia a prendere forma, almeno negli uomini, il nuovo Lecce. Corvino e Trinchera hanno formalizzato gli ingaggi del portiere Brancolini e dell’attaccante Ceesay. E sarà così pure per Frabotta. È solo questione di ore. Tuttavia i volti nuovi sono ancora pochi, ma nei prossimi giorni il mercato del Lecce potrebbe subire un’accelerata.

Il Lecce oggi giocherebbe così (4-3-3)

Vediamo allora come giocherebbe oggi la squadra giallorossa. In porta andrebbe Brancolini. Il reparto portieri è da completare con l’arrivo di un altro estremo difensore che si giocherebbe il posto con l’ex Fiorentina. Brancolini è atteso da un duro lavoro dopo mesi lontano dai campi di calcio. In difesa come laterali di destra Baroni dispone di Gendrey e Calabresi. Nello scorso campionato di Serie B I due calciatori si sono alternati sulla corsia di competenza. Al centro i marcatori sono per il momento Lucioni e Dermaku senza dimenticare Tuia e Simic. Il capitano, salvo novità di mercato che lo potrebbero riguardare, sarà al quinto campionato con la maglia giallorossa e ha un contratto che durerà per altre due stagioni. Al suo fianco Kastriot Dermaku, centrale pure della nazionale albanese. A completare la linea difensiva ci saranno Frabotta, il quale si giocherà il posto con Antonino Gallo tra gli artefici della promozione in Serie A. A centrocampo, nonostante le continue voci di mercato, Hjulmand è ancora un calciatore del Lecce. Il centrocampista, convocato nella Nazionale maggiore della Danimarca per le ultime due partite di Nations League prima della pausa estiva, risponderà alla convocazione per il raduno in sede. Hjulmand, avendo terminato da poco gli impegni con la propria nazionale, si aggregherà ai compagni di squadra martedì 28 giugno. Al suo fianco il francese Blin, il quale piano piano è riuscito a conquistare la fiducia di Baroni in un ruolo che non esalta esattamente le caratteristiche del giocatore transalpino. La linea mediana dovrebbe essere completata da Helgason, anche lui nazionale, dell’Islanda, e, come Hjulmand, arriverà in città giovedì 28 giugno. E veniamo al tridente d’attacco. Il Lecce intende ripartire con il suo ariete, Massimo Coda, capocannoniere delle ultime due edizioni del campionato di Serie B.
È bene ricordare, però, che Coda è corteggiato da diversi club di Serie B: Modena e Cagliari in particolar modo. A prescindere da ciò che accadrà per Coda, come pure per Strefezza e Di Mariano, il Lecce si è assicurato Assan Ceesay, attaccante ghanese e secondo miglior cannoniere dell’ultima edizione del massimo campionato svizzero. Questo per ora il quadro degli effettivi a disposizione di Baroni, ma il mercato è in continua evoluzione.

Ultimo aggiornamento: 09:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA