Europe Cup, Brindisi batte il Groningen (81-57) e cancella il -28 con Pesaro. Qualificazione possibile

Europe Cup, Brindisi batte il Groningen (81-57) e cancella il -28 con Pesaro. Qualificazione possibile
di Liberato CASOLE
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 23 Novembre 2022, 22:13 - Ultimo aggiornamento: 24 Novembre, 08:52

(foto Max Frigione) - Frank Vitucci non aveva usato giri di parole, domenica sera, dopo Pesaro: tutti devono prendersi la responsabilità della sconfitta di 28 punti in casa. A quel ko hanno fatto seguito allenamenti in cui, nello spogliatoio prima e sul campo poi, giocatori e staff tecnico della Happy Casa Brindisi si sono guardati in faccia, hanno parlato senza mezzi termini, chiarito concetti. Tutto è servito per tornare sul pezzo sotto il profilo mentale, prima di tutto, dopo la sosta. L'Europe Cup offriva la possibilità di giocare subito, 72 ore dopo la cocente prima sconfitta in campionato in casa. E Brindisi l'ha fatto nel migliore dei modi, mettendo sul parquet una prestazione maiuscola, di squadra, contro gli olandesi del Groningen nella quinta partita del girone F. Una partita decisiva. Serviva infatti vincere, e convincere, per dimostrare a tutto il palazzetto, gremito e rumoroso per l'intero arco del match (anche grazie alla partecipazione dei ragazzi delle scuole basket della regione) che la Happy Casa scesa in campo contro Pesaro era solo un'eccezione. Così Burnell e soci hanno aggredito da subito l'avversario (ultimo nel girone ma pronto a giocarsi le sue residue chance di qualificazione), conquistando, tra primo e secondo quarto, 22 rimbalzi contro i 12 olandesi, tirando con il 50 per cento dal campo contro il 42 olandese e con l'87 per cento ai liberi, pur perdendo dieci palloni. Insomma una partita generosa, sufficiente a far prendere fiducia alla squadra e ai sostenitori che domenica avevano pure fischiato il roster a fine partita.

Nel terzo quarto l'intensità dei biancazzurri non è diminuita, bene difesa e circolazione di palla, fattori che hanno fruttato il primo massimo vantaggio (+11, 58-47) e indirizzato la gara. Con Perkins e Etou già in doppia cifra, è salito in cattedra Marquise Reed, il giocatore del quale Vitucci ha sempre evidenziato la capacità di spaccare i match. E questo match, la guardia americana, l'ha puntualmente spaccato con penetrazioni devastanti per la difesa olandese, sempre in difficoltà nel cercare di porvi rimedio. Nel quarto quarto, quando il divario è salito anche a +20, Reed aveva già toccato quota 16, l'Happy Casa ha avuto fondamentali punti dalla panchina e ha chiuso il match mentre nel Groningen è affiorato un po' di nervosismo per la partita che sfuggiva dalle mani.

Vittoria limpida di Brindisi (+24, con massimo vantaggio di +29), che si riscatta e torna prepotentemente in corsa per la qualificazione alla fase successiva di Europe Cup. Nel girone F, infatti, a una giornata dalla fine la squadra biancazzurra conta 3 partite vinte e 2 perse. Mercoledì prossimo, in casa degli estoni del Kalev/Cramo, servirà solo la vittoria di almeno 9 punti di scarto per poter agguantare il secondo posto in classifica (in un eventuale arrivo a pari punti a tre squadre con gli estoni e gli ucraini di Kiev). L'auspicio, intanto, è che il ritrovato agonismo serva domenica prossima per fare la voce grossa anche in campionato a Bologna, sponda Virtus. Nel frattempo, però, possiamo affermare che coach Vitucci ha ritrovato subito i suoi giocatori. In attesa di ottenere conferme. 

FIBA EUROPE CUP Girone F - 5ª Giornata
Kalev/Cramo-Budivelnyk 75-66; Brindisi-Groningen 81-57.
Classifica: Kalev/Cramo 9; Budivelnyk, Brindisi 8; Groningen 5.
Prossimo turno (30/11/2022): Kalev/Cramo-Brindisi; Budivelnyk-Groningen. 

HAPPY CASA BRINDISI–DONAR GRONINGEN 81-57
(16-17, 43-37, 58-47, 81-57)
HAPPY CASA BRINDISI: Etou 10 (2/4, 1/1, 8 r.), Burnell 9 (3/4, 0/2, 7 r,), Reed 16 (5/7, 2/5, 5 r.), Bowman 4 (1/1, 0/3, 2 r.), Mascolo 6 (1/5, 0/1, 2 r.), Mezzanotte 8 (1/3, 2/2, 2 r.), Riismaa 5 (1/1, 0/1, 5 r.), Bayehe 6 (3/4, 0/1, 5 r.), Perkins 13 (5/8, 0/1, 1 r.), Dixson 4 (0/1, 0/1, 4 r.), De Donno, Bocevski (0/1). All.: Vitucci.
DONAR GRONINGEN: Taylor 1 (0/5, 0/1, 4 r.), Williams 4 (2/5, 0/1, 1 r.), Hollanders (0/2, 0/3, 2 r.), Schaftenaar 12 (3/5, 2/5, 4 r.), Zuidema 3 (1/3, 1 r.), Zakis 9 (4/13, 2 r.), Mounce 13 (4/8, 1/2, 8 r.), Gaddefors 15 (5/7, 0/1, 3 r.), Maast ne, Arkema ne. All.: Stimac.
ARBITRI: Papapetrou (GRE) – Hoxha (ALB) – Tsolakos (GRE).
NOTE - Tiri liberi: Brindisi 22/27, Groningen 10/14. Perc. tiro: Brindisi 27/57 (5/18 da tre, ro 8, rd 36), Groningen 22/61 (3/13 da tre, ro 4, rd 23).

© RIPRODUZIONE RISERVATA