Deiola, un rinforzo per Liverani

Giovedì 9 Gennaio 2020 di Lino DE LORENZIS
Alessandro Deiola
LECCE - È Alessandro Deiola, 24 anni, il secondo acquisto del Lecce nel mercato di riparazione. Dopo l'arrivo del laterale destro difensivo Giulio Donati, ex Mainz, già in campo lunedì scorso contro l'Udinese, ieri sera i dirigenti del club di via Colonnello Costadura hanno definito con il Cagliari il trasferimento nel Salento del duttile centrocampista nativo di San Gavino Monreale. La formula scelta è quella del prestito con diritto di riscatto fissato a 3 milioni di euro e controriscatto pari a 550 mila euro. Il prestito è oneroso e la somma sarà versata nelle casse del Cagliari al raggiungimento di due obiettivi: numero di presenze e salvezza del Lecce.
Il nuovo centrocampista giallorosso nel tardo pomeriggio di ieri, accompagnato dal suo agente, ha raggiunto a Milano il presidente Saverio Sticchi Damiani e il direttore sportivo Mauro Meluso per ratificare l'accordo che - per il momento - lo lega al Lecce fino al 30 giugno prossimo. Stamattina Deiola salirà sul primo aereo diretto a Brindisi: una volta giunto a Lecce, sosterrà le visite mediche e subito dopo potrà mettersi a disposizione dello staff tecnico. Mister Liverani potrebbe già prenderlo in considerazione per la sfida di lunedì prossimo in casa del Parma, la squadra con cui il sardo ha giocato una parte della scorsa stagione. Deiola, corteggiato a lungo anche dal Brescia, ha accettato l'offerta del Lecce perché nel Salento spera di trovare più spazio rispetto al Cagliari dove ha giocato soltanto una volta perché chiuso dai vari Nainggolan, Nandez, Castro e Rog.
Obiettivo moldavo - Definito l'ingaggio di Deiola, ora il Lecce farà il possibile per convincere il Cagliari, e soprattutto il tecnico Maran, a privarsi anche del centrocampista Artur Ionita, 29 anni, altro elemento che piace molto a Liverani. Il calciatore sembrerebbe ben disposto a trasferirsi nel Salento ma per il momento il Cagliari ha alzato un muro. Nel mirino di Meluso ci sono anche il ceko Antonín Barák, 25 anni, dell'Udinese, e il francese Mehdi Bourabia, 28 anni, del Sassuolo.
Il trequartista - Riccardo Saponara, 28 anni, attualmente in forza al Genoa ma di proprietà della Fiorentina. È lui l'elemento individuato da Liverani per illuminare la manovra offensiva del Lecce. Anche ieri sono stati fatti passi in avanti, la trattativa potrebbe decollare nelle prossime ore.
Caccia al difensore centrale - Per l'assalto al centrale difensivo del Torino, Koffi Djidji, bisognerà attendere la prossima settimana. Proprio ieri infatti il tecnico dei granata Walter Mazzarri è intervenuto sul tema del mercato: Nessuno mi ha chiesto di andare via, anche perché fino al 13 gennaio siamo in grande emergenza. Devono essere tutti concentrati fino a quella data, poi si potrà parlare di cessioni. Stasera il Torino scenderà in campo contro il Genoa negli ottavi di finale di Coppa Italia. Ovviamente, Djidji non è l'unico obiettivo per la difesa sul taccuino del diesse Meluso che tiene sempre in caldo la pista che porta all'argentino Matias Silvestre, svincolato, e pure lui corteggiato da diversi club di serie A e B.
Bye bye Fiamozzi - Si è conclusa l'esperienza leccese di Riccardo Fiamozzi. Ieri sera è stata trovata l'intesa con l'Empoli per la cessione, a titolo definitivo, del jolly difensivo la cui parentesi in giallorosso è stata condizionata dai tanti infortuni.
© RIPRODUZIONE RISERVATA


© RIPRODUZIONE RISERVATA