Happy Casa Brindisi, la Champions utile percorso di crescita

Giovedì 21 Ottobre 2021 di Antonio RODI

Dopo il secondo passo falso consecutivo nella Basketball Champions League che, di fatto, ha complicato oltre modo il percorso nella manifestazione continentale, la Happy Casa Brindisi è pronta a tuffarsi nuovamente nel clima campionato, con la trasferta di sabato sera a Cremona oramai dietro l’angolo. Non va dimenticato, tuttavia, che il cammino in Europa costituisce ormai da anni uno step di crescita e di maturità che si riflette con ottimi risultati sul campionato italiano. E, a proposito di Lba, a Cremona i biancazzurri ci arrivano portandosi dietro una striscia di tre vittorie consecutive giunte con Sassari, Tortona e Fortitudo Bologna e con il chiaro intento di allungare ulteriormente la striscia positiva. Per la classifica sicuramente (insieme alla Dinamo Sassari, la squadra pugliese segue molto da vicino il duo di testa formato da Virtus Bologna e Olimpia Milano), ma soprattutto per il morale e l’autostima.

Il campionato e i numeri

C’è da attendersi quindi una ulteriore (ma pure immediata) risposta mentale ed emotiva da parte di un gruppo chiamato ad una nuova prova di maturità. E’ un’altra sfida nella quale la “banda Vitucci” dovrà ancora una volta collaudare la propria identità di squadra, dimostrando di sapersi adeguare ad ogni contesto. L’ultima sfida contro la Fortitudo Bologna ha detto di una formazione (quella brindisina per l’appunto) che ha realizzato il record in stagione per punti segnati (105) e percentuale da 3 punti (64%; nessuna squadra sinora nell’annata 2021/2022 era andata oltre il 60%). Le 16 triple segnate sono poi la seconda miglior prestazione di questo campionato dietro alle 17 realizzate da Treviso contro Tortona e a pari merito con le 16 segnate da Sassari contro Reggio Emilia (dopo un tempo supplementare).

Tra l’altro la Happy Casa ha chiuso la partita con la “Effe” con la percentuale totale dal campo del 60%, statistica eguagliata in stagione solo da Reggio Emilia nella gara vinta contro Napoli. (per realizzare questo attuale record stagionale sia pugliesi che emiliani hanno segnato e tentato lo stesso numero di tiri: 39 su 65). Sempre contro la Fortitudo, Brindisi ha realizzato anche la miglior prestazione stagionale nel tiro da due punti: 57,5% grazie ai 23 tiri segnati su 40 tentativi. Oltre ad aver aggiornato la miglior prestazione per valutazione totale (117), la Happy Casa ha portato in doppia cifra ben 7 giocatori: Adrian (15 punti tirando 6/8 totale dal campo), J.Perkins (17 con 7/8 da 2 e 1/1 da 3), Zanelli (i 18 punti scritti a referto rappresentano per il capitano biancazzurro il suo carrer high nella massima serie, migliorando il precedente record di 14 punti realizzato lo scorso anno a Varese e nell’annata 2019/2020 in casa della Virtus Bologna), Visconti (12 punti e 16 di valutazione totale), Redivo (13 con 3/5 dall’arco), Udom (11 punti oltre a 7 rimbalzi) e N.Perkins (17 punti a cui si aggiungono anche 9 rimbalzi). Ciò non accadeva dalla stagione 2019/2020 quando Virtus Bologna e Pallacanestro Reggiana erano riuscite nell’impresa rispettivamente contro Pesaro e Trento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA