La tappa più veloce di sempre al Giro: a Brindisi tris di Démare. E l'ultimo è... il numero 1

Venerdì 9 Ottobre 2020
Démare all'arrivo a Brindisi

Il francese Arnaud Démare vince la volata del Giro d'Italia sul rettilineo di via Togliatti, a Brindisi. Il velocista della Groupama Fdj, maglia ciclamino, ha battuto lo slovacco ed ex iridato Peter Sagan (della Bora Hansgrohe). Terzo l'australiano Michael Matthews (della Sunweb). La maglia rosa resta salda addosso ad Joao Almeida. Settimo in ordine di arrivo Davide Ballerini, primo degli italiani.

 

Per Démare terzo successo in questo giro d'Italia, dopo la quarta tappa a Villafranca Tirrena e la sesta a Matera. Una stagione esplosiva, cominciata in agosto con la vittoria della Milano-Torino. 

 

 

 

Un arrivo complicato, con diversi cambi di rotta nello sprint, sottoposta al vaglio dei giudici di gara: alla fine esito confermato. La tappa in linea più veloce del Giro d'Italia, con oltre 51 km/h per coprire i 143 chilometri da Matera a Brindisi. Per l'esattezza, con 51,234 km/h di media batte il record della San Vito di Cadore-Vedelago del 2012 (49,429 km/h) vinta da Andrea Guardini.

 

Ordine d'arrivo della 7/a tappa del Giro d'Italia, Matera-Brindisi di 143 km: 1. Arnaud Demare (Fra-Groupama Fdj) in 2h47'28« (media 51,234 km/h) 2. Peter Sagan (Slv-Bora Hansgrohe) s.t. 3. Michael Matthews (Aus-Sunweb) s.t. 4. Ben Swift (Gbr- Team Ineos) s.t. 5. Alvaro Hodeg Chagui (Col-Deceneunick) s.t. 6. Rudi Barbier (Fra-Israel Start) s.t. 7. Davide Ballerini (Ita-Deceuninck) s.t. 8. Enrico Battaglin (Ita-Bahrain McLaren) s.t. 9. Filippo Fiorelli (Ita-Bardiani) s.t. 10. Elia Viviani (Ita-Cofidis) s.t. 

 

Curiosità: ultimo a tagliare il traguardo il francese Tony Gallopin, della Ag2R La Mondiale. Numero di pettorale: 1. Tempo: 3:08:55. Il primo, Démare, ha impiegato invece 02:47:28.

 


 

Ultimo aggiornamento: 18:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA