Impresa Happy Casa: battuta la Reyer Venezia. Coach Vitucci soddisfatto: una vittoria importante

Coach Frank Vitucci
Coach Frank Vitucci
di Redazione sportiva
3 Minuti di Lettura
Domenica 4 Dicembre 2022, 15:15 - Ultimo aggiornamento: 18:58

Riscatto doveva essere e riscatto è stato. Nell'anticipo di mezzogiorno del campionato di serie A, la Happy Casa Brindisi torna alla vittoria battendo con il punteggio di 75-63 la corazzata della Reyer Venezia. Si tratta quindi di una grande impresa dei biancazzurri, scesi in campo con la voglia di riscattare le recenti sconfitte in campionato e in Europa.

MVP Marcquese Reed autore di 28 punti di cui 14 nel solo terzo quarto, trascinatore di giornata coadiuvata da tutti i compagni protagonisti in diversi momenti dell’incontro. Da Mascolo, partito per la prima volta in starting five e autore di 14 punti con 6 assist, ai punti e rimbalzi di Riismaa e Bayehe cruciali nell’ultimo quarto.

L’approccio al primo quarto è da grande squadra: soli sei punti concessi con 0/8 da tre per la Reyer e vantaggio in doppia cifra (17-6). La risposta della squadra ospite arriva puntuale con il duo Spissu-Freeman autori di sei triple nel secondo quarto per il primo vantaggio ospite al 19’ sul 28-29. Al rientro dall’intervallo lungo Reed prende per mano la squadra e all’inizio del terzo quarto Brindisi tocca anche il +15 con le giocate di Mascolo. La difesa alternata uomo-zona porta i suoi frutti e i tiratori della Reyer vanno in grande difficoltà. Festa grande al PalaPentassuglia per un ritorno alla vittoria di notevole fattura.

Prossima partita di campionato in programma domenica 11 dicembre in trasferta sul campo di Trieste nel posticipo serale delle ore 20:30.

Vitucci: "Battuto un top team"

“Sono molto contento per il tipo di prestazione offerta e la vittoria ottenuta contro un top team come Venezia - ha detto l'allenatore della Happy Casa nel post-partita -. Sono felice per i miei giocatori che hanno mostrato grande volontà, voglia di giocare insieme e la compattezza giusta. Abbiamo rotto il loro gioco prediletto, siamo stati eccellenti difensivamente forzando venti palle perse, soli tre rimbalzi offensivi concedendo solo 63 punti alternando zona e uomo. La difesa è stata regina della partita. Contributo oggi da parte di tutti com’è giusto che deve essere. Il momento era delicato, la risposta è stata lampante e chiude ogni altro discorso che non mi interessa. Ringrazio il pubblico presente che ci ha supportato, trascinato dagli input dati dalla squadra sul campo”

© RIPRODUZIONE RISERVATA