Bari, è nata una stella: chi è Elia Caprile, il portiere che ha stregato tutti

Bari, è nata una stella: chi è Elia Caprile, il portiere che ha stregato tutti
di Giuseppe ANDRIANI
3 Minuti di Lettura
Lunedì 29 Agosto 2022, 16:27 - Ultimo aggiornamento: 16:35

Elia Caprile superstar. È l'uomo copertina dell'ultima giornata di Serie B. Ha parato il rigore all'ex Lecce, Olivieri, e non lo ha fatto per caso. "Avevo già deciso dove buttarmi, avevo studiato l'avversario", ha confessato alla fine della partita. Era stato super a Parma, ha fatto una gran partita in casa con il Palermo e a Perugia è stato decisivo. Ha preso l'8 in pagella, ha stregato tutti. Tanto che sui social circola una frase ricorrente: "San Elia". Insomma, qualcuno già pensa a una sua figurina nel portafogli. 

Video

Chi è Elia Caprile, la stellina del Bari

Giovedì scorso ha compiuto 21 anni, è un prodotto del settore giovanile del Chievo che fu. E che oggi non è. Quando poi i gialloblù hanno iniziato ad avere difficoltà, Caprile passò alle giovanili del Leeds. In quel periodo, c'era Marcelo Bielsa come allenatore della prima squadra. Una guida importante. Bielsa non parlava inglese, ma gli insegnamenti sono rimasti scolpiti chiari nella testa e nel cuore del portierino del Bari, che poi fu girato in prestito alla Pro Patria in Serie C. Nell'ultima estate, il Bari lo ha preso a titolo definitivo. L'ennesima intuizione di Ciro Polito, uno che di portieri - evidentemente - se ne intende. Nato e cresciuto - come ha raccontato a Cronache di Spogliatoi qualche tempo fa - con il mito di Buffon. Anni fa lo volevano Inter, Genoa e Torino, ma non se ne fece nulla. Deve tanto al padre, deve tanto a Steno, "un signore di settant'anni di Napoli", che è morto durante il lockdown. Era stato il suo primo allenatore. Il sogno di Caprile? Da napoletano, una partita al Diego Maradona con "tutta la famiglia che mi guarda". Ma intanto fa sognare Bari. 

(Foto: Domenico Bari)

© RIPRODUZIONE RISERVATA